Nasce Artem Docem, associazione che raggruppa i docenti di disegno e storia e dell’arte

di Giulia Boffa
ipsef

Artem Docere – Si è costituita,  con sede legale a Cento (FE), ARTEM DOCERE Associazione Nazionale Docenti Disegno e Storia dell’ arte.

Artem Docere – Si è costituita,  con sede legale a Cento (FE), ARTEM DOCERE Associazione Nazionale Docenti Disegno e Storia dell’ arte. L’Associazione si pone come punto di riferimento per i singoli individui ed enti che direttamente o trasversalmente operano nell’ ambito della didattica delle arti visive, e persegue, tra gli importanti scopi a livello nazionale e internazionale, l’ obiettivo di tutelare l’ Istruzione Artistica attraverso il raccordo con l’ Alta Formazione Artistica e le sue Istituzioni, e l’ ampliamento  dei fondamenti pedagogici dell’insegnamento del Disegno e della Storia dell’arte in tutti gli ordini di scuola e indirizzi.

Da oltre due anni, Artem Docere ha di fatto lavorato all’ apertura dei canali per la costruzione del dialogo con il Miur; all’ analisi dei provvedimenti ministeriali, oggetto della recente riforma  nella scuola Secondaria di Secondo Grado, che hanno inverosimilmente imposto la cancellazione degli Istituti d’ Arte; la riduzione dei quadri orario delle discipline artistiche in tutti gli indirizzi dei Nuovi Licei Artistici; la cancellazione di indirizzi e di discipline caratterizzanti nei Professionali e nei Tecnici, nonché la cancellazione di “Disegno e Storia del Costume” dall’ indirizzo Moda in quegli ambiti di studio; la cancellazione di “Storia dell’ arte” dai bienni dei Licei Classici, Linguistici, dagli indirizzi Turismo, Grafica degli Istituti Tecnici e dei Professionali; la cancellazione di “Disegno e Storia dell’ arte” dai bienni dei Licei Scienze Umane e Linguistici; la sottrazione del “Disegno” nei trienni di questi ultimi ambiti formativi; la cancellazione di “Disegno e Storia dell’ arte” dal “Nuovo” Liceo Sportivo…

Artem Docere sta lavorando all’ analisi dell’ attuale offerta didattico educativa agli studenti italiani, i quali, al terzo anno ormai concluso dall’ applicazione della riforma, sono stati esclusi da opportunità formative e culturali fondamentali alla lettura e al confronto sulle forme del reale e dell’ arte, per la conoscenza dell’immenso patrimonio artistico italiano ed internazionale. L’arte è una risorsa intellettiva, culturale, etica, ma anche econo­mica.  Va sostenuta, incentivata,  valorizzata: nel nostro paese costituisce un fattore ottimale di crescita economica, il cui potenziale sviluppo è però trascurato e ancora atteso.

Fondatori di Artem Docere sono i docenti di Disegno e Storia dell’ arte. Di Cento, MARINELLA GALLETTI e SALVATORE AMELIO; da ogni città, in Italia: MARIATERESA CAPODICI, Saronno (VA); ANTONIETTA EMILI, Perugia; CINZIA GARBELLINI, Ferrara; NICOLA GHIARONI, Buccinasco (MI); MARIA MARTANO, Lecce; VANIA PEPE, Camalò di Povegliano (TV); TARCISIO RIVA, Inveruno (MI); MARIA CARMELA SGAMMATO, Portici (NA).
Oltre ai docenti numerosi che vi hanno aderito, e alle personalità del mondo della cultura e dell’arte, opinioni autorevoli convergono verso Artem Docere e dialogano nell’ intento comune della riqualificazione della scuola italiana.

L’ associazione cura due siti web, al fine della convergenza di competenze tecniche e storico-artistiche, che sono uniche nell’ ambito dell’ insegnamento, e per la diffusione  del valore delle sperimentazioni e della progettualità della didattica dell’ arte in tutti gli ordini di  scuole e nel territorio, per la costruzione del dialogo propositivo e interattivo tra scuole e istituzioni museali:
http://artemdocere.jimdo.com/  strumento tecnico informativo;
www.artemdocere.it   rete dei progetti didattici.

Artem Docere invita, chi non lo abbia ancora fatto, a dare la propria adesione per iniziare a farne parte, per sostenere la costruzione di importanti progetti per la riqualificazione dell’ insegnamento del Disegno e della Storia dell’ arte nella Scuola Italiana e per la rinascita dell’ Istruzione Artistica, scrivendo a [email protected]

Versione stampabile
anief anief
soloformazione