Nasce a Roma il primo liceo digitale d’Italia: 30 studenti per la prima classe. Bianchi: “Una grande, vera innovazione”

WhatsApp
Telegram

Un nuovo indirizzo scolastico che sviluppi in modo integrato – come richiesto dal Piano Nazionale Scuola Digitale – le competenze digitali con i curricula disciplinari, e che contemporaneamente favorisca il dialogo tra le materie scientifiche, tecniche e umanistiche, fondamentali per garantire un futuro sostenibile.

Sono queste le esigenze a cui risponde la sperimentazione del “liceo digitale”, prima esperienza di questo genere in Italia, che sarà ospitata dall’Istituto Matteucci di Roma.

Il nuovo indirizzo è frutto di una proposta di Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine, e nasce dalla sinergia di quest’ultima con Leonardo e il Ministero dell’Istruzione.

“Una vera, grande innovazione per la scuola italiana”. Così il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha definito il progetto intervenendo con un videomessaggio alla presentazione del progetto, che vede in partenza la prima classe con 30 studenti.

“Il liceo digitale è una importante innovazione nel sistema Education – afferma Luciano Violante, presidente di Fondazione Leonardo – che ha l’obbiettivo di formare giovani con competenze adeguate al mondo digitale. Il liceo è stato ideato e progettato da Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine, e sostenuto con tenacia e generosità dal Ministro Bianchi, dalle direzioni del Ministero, dai vertici e dai tecnici di Leonardo, dagli insegnanti e dalla dirigente dell’Istituto Matteucci. Confidiamo che il nuovo governo possa continuare su questa strada anche per colmare il nostro deficit di competenze digitali, dal momento che mancano più di un milione di esperti”.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana