Il narcisismo e la competizione dilagano tra i ragazzi, eliminando empatia e solidarietà

di Giulia Boffa
ipsef

GB – La rivista Psychology Today ha pubblicato una ricerca dello psicologo Peter Gray del Boston College, che ha trovato che oggi fino al 70% dei ragazzi è `malato´ di narcisismo, fenomeno che sta  raggiungendo dimensioni epidemiche.

La situazione è molto grave, perchè al narcisismo si accompagna l’egoismo e la mancanza di empatia e di solidarietà.

GB – La rivista Psychology Today ha pubblicato una ricerca dello psicologo Peter Gray del Boston College, che ha trovato che oggi fino al 70% dei ragazzi è `malato´ di narcisismo, fenomeno che sta  raggiungendo dimensioni epidemiche.

La situazione è molto grave, perchè al narcisismo si accompagna l’egoismo e la mancanza di empatia e di solidarietà.

Il narcisismo, spiega lo psicologo, è una visione `gonfiata´ di sé, in cui gli altri diventano solo un mezzo per raggiungere i propri scopi o un ostacolo ad essi. È un disturbo con ricadute non solo sociali ma anche individuali, spiega Gray, perché impedisce di rapportarsi con gli altri e di stringere delle relazioni profonde ed emotivamente stabili.

La ricerca è stata fatta con l’aiuto di due questionari:`Narcissistic Personality Inventory (NPI)´ per misurare i livelli di narcisismo e `Interpersonal Reactivity Index´ per stimare l’empatia di una persona.

Secondo lo psicologo una delle cause sono le continue lodi che i bambini sin da piccoli sono abituati a ricevere e che li fa sentire `speciali´, e in qualche modo  superiori rispetto agli altri.

Inoltre  già nei primi anni di scuola il bambino è sottoposto ad  una competizione esasperata, non solo in classe ma anche nello sport e nelle attività extrascolastiche in generale.

Per questo tutti i  potenziali amici o compagni di gioco diventano avversari da combattere, invece che amici con cui divertirsi rispettandosi reciprocamente.

Versione stampabile
anief
soloformazione