Museo della Shoah a Roma: in Gazzetta Ufficiale la legge che lo istituisce

WhatsApp
Telegram

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la legge che istituisce il Museo della Shoah a Roma. Il Museo si prefigge di mantenere viva la memoria della Shoah, un impegno fondamentale per la cultura e l’educazione delle future generazioni.

Il Museo sarà realizzato grazie alla partecipazione del Ministero della Cultura alla Fondazione Museo della Shoah, in conformità con gli articoli 112 e 113 del codice dei beni culturali e del paesaggio. Questi articoli rappresentano i pilastri per la valorizzazione dei beni culturali sia pubblici che privati in Italia, prevedendo il sostegno pubblico per iniziative di grande rilevanza storica e culturale.

La gestione del Museo sarà affidata alla Fondazione Museo della Shoah, sotto la vigilanza del Ministero della Cultura. Questo meccanismo di gestione assicura che il Museo operi secondo gli standard più elevati, con un’attenzione particolare alle risorse umane, finanziarie e strumentali disponibili secondo la legislazione vigente.

Dal punto di vista finanziario, il provvedimento stanzia risorse significative per la realizzazione e il funzionamento del Museo: 4 milioni di euro per il 2023, 3 milioni per il 2024, 3,050 milioni per il 2025 e 50.000 euro annui a partire dal 2026. Questo investimento, oltre a garantire la creazione del Museo, assicura anche la sua sostenibilità nel lungo termine.

Il Museo della Shoah di Roma non solo completerà il quadro culturale della città, ma servirà anche come punto di riferimento nazionale per la memoria dell’Olocausto. La sua istituzione affianca e non si sovrappone a quella della Fondazione Museo nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah (MEIS) di Ferrara, enfatizzando la necessità di un simile luogo nella capitale italiana, dedicato specificamente alla storia dell’Olocausto.

L’istituzione del Museo della Shoah a Roma rappresenta un passo fondamentale nel percorso di conservazione della memoria storica e nella promozione della cultura.

LEGGE [PDF]

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri