Musei aperti per Pasqua e Pasquetta, gratuiti per gli insegnanti. Aprile dedicato ai fiori nell’arte

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministero dei beni e delle attività culturali elenca i siti che nei giorni di Pasqua e Pasquetta potranno essere fruiti gratuitamente.

DOMENICA 1 APRILE E LUNEDI’ 2 APRILE MUSEI GRATUITI

“Domenica 1 e lunedì 2 aprile in occasione delle festività di Pasqua e del Lunedì dell’Angelo i principali musei, parchi archeologici, monumenti e luoghi della cultura statali resteranno aperti, rispettando il normale piano orario e tariffario che prevede, per la sola giornata di Pasqua, l’ingresso gratuito in occasione di #domenicalmuseo.

E a Pasqua prende il via la campagna social dei musei italiani per il mese di aprile dedicata ai fiori nell’arte, con l’invito ai visitatori a fotografare e condividere sui social immagini di opere d’arte presenti nelle collezioni raffiguranti le bellezze del regno vegetale.

Dagli Scavi di Ercolano alla Pinacoteca  Brera, dal Castello di Miramare di Trieste al Museo di Capodimonte a Napoli, da Paestum agli Uffizi, dal Parco Archeologico di Ostia Antica al Cenacolo Vinciano, dalla Reggia di Caserta alle Gallerie Nazionali di Arte Antica di Palazzo Barberini e Palazzo Corsini, dai Musei Reali di Torino alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma, dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia a Castel Sant’Angelo, dal Museo Archeologico Nazionale di Taranto a quello di Reggio Calabria. Un lungo fine settimana all’insegna della cultura in cui cittadini e turisti potranno visitare le vaste collezioni dei principali musei italiani, cogliendo anche l’opportunità della visita gratuita nel giorno di Pasqua in occasione di #domenicalmuseo.

Su www.beniculturali.it/pasqualmuseo l’elenco completo e tutte le informazioni delle aperture straordinarie di domenica 1 e lunedì 2 aprile.”

Ricordiamo che gli insegnanti possono utilizzare il modello ministeriale per l’ingresso gratuito

Ingresso gratuito musei, modello del Ministero da presentare in segreteria. Docenti devono dimostrare condizione di ruolo o a tempo determinato

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione