Multe a chi dice bestemmie in classe: sanzioni pecuniarie al posto delle note

di Giulia Boffa
ipsef

Non mette note disciplinari una professoressa di educazione fisica di un istituto superiore di Monza: ha escogitato invece una punizione più "redditizia"

Non mette note disciplinari una professoressa di educazione fisica di un istituto superiore di Monza: ha escogitato invece una punizione più "redditizia"

La professoressa ha deciso di comminare alla classe delle sanzioni pecuniari e applica questa punzione da dversi anni: cinquanta centesimi per le scurrilità, tre euro per le bestemmie.

Tutto quanto raccolto viene devoluto ad una associazione d beneficenza che si occupa di bambini in India. Chissà quanto avrà raccolto finora….

Versione stampabile
anief
soloformazione