Mozione Gelmini: nelle scuole si facciano campagne vaccinali rivolte a studenti e genitori

di redazione

item-thumbnail

Favorire e promuovere la cultura vaccinale con convegni e incontri di informazione con i genitori a cadenza ricorrente da svolgersi nelle scuole e nei luoghi di lavoro, prevedendo la collaborazione di tutti gli operatori sanitari, delle istituzioni scolastiche, delle università e dei mass media.

A richiederlo è la deputata Maria Stella Gelmini con una mozione presentata giovedì scorso. L’obiettivo è quello di conseguire una maggiore consapevolezza sulla campagna vaccinale contro l’influenza causata da virus del genere Orthomixovirus. 

L’Onorevole, esponente di Forza Italia, e già ministra per l’Istruzione auspica che, con il rientro a scuola per l’anno didattico 2020/2021, il Governo si impegni a inserire nella campagna vaccinale anche i bambini da 6 a 14 anni.

La mozione presentata impegna anche il Governo a adottare iniziative per introdurre l’obbligo vaccinale gratuito per tutte le categorie a cui oggi è raccomandata la vaccinazione. Fra le altre richieste, Gelmini chiede l’impegno del Governo anche ad estendere la raccomandazione alla profilassi vaccinale, che oggi è prevista per gli ultra sessantacinquenni, ai soggetti con più di sessant’anni.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione