Mozione all’Ars Sicilia no regionalismo differenziato

WhatsApp
Telegram

Comunicato – Per dire “No al regionalismo differenziato nella Scuola” si sono incontrati, questo pomeriggio, insegnanti, dirigenti scolastici, attivisti politici e rappresentanti della società civile, incluse le organizzazioni sindacali di categoria.

Nel corso del dibattito, durante il quale sono state analizzate anche le conseguenze derivanti da forme di “Autonomia Differenziata”, è stato ampiamente ribadito come il sistema formativo nazionale costituisca l’elemento cardine di coesione del nostro Paese, coerente con il dettato costituzionale che impegna la Repubblica a rimuovere gli ostacoli che le differenze di opportunità creano tra i cittadini.

È stata, inoltre, discussa una “bozza di mozione”, che i Deputati Regionali, presenti all’incontro, sottoporranno all’attenzione dell’Ars per una condivisione e convergenza generale.

Se la mozione, infatti, sarà approvata, essa impegnerà il Presidente Musumeci a promuovere azioni di contrasto rispetto alle bozze di autonomia differenziata riguardanti la scuola che, fino ad oggi, sono emerse.

Caterina Altamore
componente dipartimento istruzione Art UNO

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri