Mozione all’Ars Sicilia no regionalismo differenziato

Comunicato – Per dire “No al regionalismo differenziato nella Scuola” si sono incontrati, questo pomeriggio, insegnanti, dirigenti scolastici, attivisti politici e rappresentanti della società civile, incluse le organizzazioni sindacali di categoria.

Nel corso del dibattito, durante il quale sono state analizzate anche le conseguenze derivanti da forme di “Autonomia Differenziata”, è stato ampiamente ribadito come il sistema formativo nazionale costituisca l’elemento cardine di coesione del nostro Paese, coerente con il dettato costituzionale che impegna la Repubblica a rimuovere gli ostacoli che le differenze di opportunità creano tra i cittadini.

È stata, inoltre, discussa una “bozza di mozione”, che i Deputati Regionali, presenti all’incontro, sottoporranno all’attenzione dell’Ars per una condivisione e convergenza generale.

Se la mozione, infatti, sarà approvata, essa impegnerà il Presidente Musumeci a promuovere azioni di contrasto rispetto alle bozze di autonomia differenziata riguardanti la scuola che, fino ad oggi, sono emerse.

Caterina Altamore
componente dipartimento istruzione Art UNO

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!