Monti da Fazio: docenti “indisponibilità a fare due ore in più a settimana, spirito corporativo”

di redazione
ipsef

red – Il premier Monti da Fazio parla degli insegnanti e afferma di aver riscontrato in essi "grande spirito conservatore", riferendosi all’aumento dell’orario lavorativo da 18 a 24 senza aumento di retribuzione.

red – Il premier Monti da Fazio parla degli insegnanti e afferma di aver riscontrato in essi "grande spirito conservatore", riferendosi all’aumento dell’orario lavorativo da 18 a 24 senza aumento di retribuzione.

Almeno crediamo perchè il premier avrebbe riscontrato una "grande indisponibilità a fare due ore in più a settimana che avrebbe significato più didattica e cultura", per "difesa di privilegi corporativi". Poca memoria il premier, dal momento che le ore che si volevano imporre aggirando la contrattazione erano 6. Se questo è gettare acqua sul fuoco ….

Insomma, si continua a dare addosso agli insegnanti e alla scuola gratuitamente.

Sullo spirito di corporazione bisognerebbe chiedere a chi governa gli Stati in nome delle banche e non del popolo elettore.

"La scuola per noi – ha continuato – non è affatto poco, è molto importante. L’abbiamo affidata al prof. Profumo: fra il meglio che c’è in circolazione. Il tema, però, potrà essere risolto solo con gradualità. Servono risorse. Che nel passato sono state anche dilapidate. Noi finora abbiamo cercato di evitare che il Paese finisse bruciato. Per affrontare quanto serve alla cultura e alla scuola ci vuole gradualità".

Alla domanda di Fazio sulla possibilità di un Monti bis, il Premier si è dichiarato possibilista.

Qualcuno ha già commentato su FaceBook

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione