Montessori, ricorre oggi la fondazione della Casa dei bambini

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Era esattamente il 6 gennaio quando Maria Montessori decise di aprire una scuola a Roma, quartiere San Lorenzo, uno dei più popolari.

Correva l’anno 1907 e lei fondò una “Casa” destinata ai bambini e che avrebbe segnato una svolta epocale nel metodo di insegnamento.

Maria Montessori, però non era una maestra, anche se poi diventerà “La” maestra per eccellenza. Approccia all’infanzia percorrendo la strada della biologia e dell’importanza dell’igiene soprattutto per i bambini. Lei, nata a Chiaravalle, in provincia di Ancona, il 31 agosto 1970 arriva a Roma per studiare Medicina alla Sapienza, l’Università fra le più antiche del mondo. Apre infatti anche un centro di cura a Roma destinato alla classe operaia.

Si specializza in neuropsichiatria e studia pediatria all’Ospedale dei bambini. Sono loro il centro del suo interesse a cui dedica tutti i suoi studi. Si laurea in filosofia, ma si dedica soprattutto ai bambini “ritardati”. La sua idea era che il bambino andasse seguito nello sviluppo fisico, nel linguaggio, nell’educazione della vita pratica.

Parte da lì il suo percorso glorioso che la porterà ad affermare le sue idee rivoluzionarie nel campo della metodologia didattica che ancora oggi sono seguite.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione