Monetizzazione ferie 2013/14, un quadro sinottico per tipologia di contratto

di redazione
ipsef

red – Riportiamo una semplice, ma efficacissima tabella elaborata dallo SNALS nella quale vengono inserite le tipologie di contratto del docente e la corrispettiva modalità di pagamento delle ferie.

red – Riportiamo una semplice, ma efficacissima tabella elaborata dallo SNALS nella quale vengono inserite le tipologie di contratto del docente e la corrispettiva modalità di pagamento delle ferie.

Il riferimento è l’art. 1, comma 56, Legge n. 228/2012 (Legge di stabilità), a decorrere dall’1/9/2013.

Tipologia personale

Monetizzazione ferie

Docenti con   contratto a tempo indeterm.

Le ferie non   sono monetizzabili salvo nel caso di decesso, malattia e infortunio,   risoluzione del rapporto di lavoro per inidoneità fisica permanente e   assoluta, congedo obbligatorio per maternità (Parere Dipart. Funz. Pubbl. prot.   n. 40033 dell’8/10/2012)

Docenti con   contratto annuale

(31/8)

Idem come sopra

Docenti con   contratto fino al termine delle lezioni o delle attività didattiche

(30/6)

Le ferie sono   monetizzabili nella misura data dai giorni maturati detratti quelli di   sospensione delle lezioni comprese nel contratto

Docenti   supplenti brevi e saltuari

Idem come sopra,   qualora i contratti stipulati comprendano periodi di sospensione delle   lezioni

Personale ATA   con contratto a tempo indeterminato o con contratto fino al termine delle   lezioni o fino al 30/6 o 31/8

Le ferie non   sono monetizzabili salvo nel caso di decesso, malattia e infortunio sul   lavoro, inidoneità fisica permanente e assoluta, congedo obbligatorio per   maternità (Parere Dipart. Funz. Pubbl. prot. n. 40033 dell’8/10/2012)

Personale ATA   supplente breve e saltuario

Le ferie sono   monetizzabili solo qualora la fruizione non sia possibile entro la durata del   rapporto di lavoro stipulato.

Si precisa, infine, che i giorni di sospensione delle lezioni definiti dai calendari scolastici regionali, ad esclusione di quelli destinati agli scrutini, agli esami di Stato ed alle attività valutative, comprendono oltre ai mesi di luglio ed agosto, anche i primi giorni di settembre e gli ultimi giorni di giugno secondo il calendario scolastico, le vacanze natalizie e pasquali, l’eventuale sospensione per l’organizzazione dei seggi elettorali e per i concorsi, ecc.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione