MOIGE: parte “Abili sotto-rete” per favorire l’inclusione attraverso lo sport

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato Moige – Ridurre l’isolamento, sostenere lo sviluppo di migliori condizioni sociali e favorire l’inclusione delle persone con disabilità e dei soggetti normalmente abili attraverso lo sport, questi gli obiettivi del progetto “Abili sotto-rete” presentato oggi al palazzetto “Saverio Coscia” di Grottaferrata, nella giornata internazionale delle persone con disabilità.


La campagna, promossa dal Moige – Movimento Italiano Genitori Onlus e dalla Fondazione Prima del Dopo Capodarco Onlus con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità, mira a contrastare il disagio e la marginalità attraverso   l’organizzazione di un torneo di volley le cui squadre integrano ragazzi e adulti con disabilità intellettive, relazionali o di spettro autistico, con ragazzi normalmente abili.

 

L’attività di inclusione nello sport sarà integrata parallelamente da eventi/incontri di sensibilizzazione e informazione forniti da esperti, finalizzati alla promozione di una diversa cultura della disabilità e rivolti alle famiglie, ai minori e agli adulti.

Versione stampabile
anief
soloformazione