Modifiche esame di Stato medie e superiori 2017, quali novità? Centemero (FI), serve chiarezza

di redazione
ipsef

Molte le ipotesi che in queste settimane sono circolate relativamente ad una modifica dell’esame di stato per secondaria di I e II grado.

Tra le novità per le media, prova invalsi durante l’anno con aggiunta del test di Inglese, dur soli scritti e addio bocciature. Tra le novità anche i voti in lettere. Vedi le novità

Tra le novità per le superiori, l’inserimento di una prova Invalsi computer based durante l’anno con valore per voto finale, eliminazinoe della terza prova, riformulazione dell’esame orale. Vedi le novità

Si tratta di riforme che sono contemplate come deleghe all’interno della legge 107 e che attendono una attuazione.

I tempi, però, si stanno facendo lunghi e sulla questione interviene Elena Centemero.

“La Legge sulla Buona Scuola attribuisce al Governo anche la delega sulle nuove modalità di valutazione delle competenze degli studenti del primo ciclo e sulle modalità di svolgimento degli esami di Stato del primo e del secondo ciclo. In queste settimane abbiamo letto varie ipotesi. Per l’esame conclusivo del secondo ciclo, ad esempio, si parla dell’introduzione del test Invalsi, dell’eliminazione della terza prova o ancora del cambiamento del sistema dei voti e di interventi sulla composizione delle commissioni”.

“Dal momento che – conclude – le novità potrebbero interessare gli studenti che sosterranno l’esame di Stato nel 2017, è doveroso fare chiarezza. Ecco perché ho presentato una interpellanza al ministro Giannini chiedendo di conoscere quali saranno le effettive modalità di svolgimento degli esami e quali sono i tempi di emanazione dello schema di decreto legislativo”.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare