Modifiche all’orario dei docenti? Gilda, bisogna affrontarle nella contrattazione

Stampa

Ci saranno modifiche all'orario dei docenti nella riforma? Sicuramente ci troveremo davanti a delle novità non indifferenti che bisognerebbe venissero affrontate con un maggiore dibattito.

Ci saranno modifiche all'orario dei docenti nella riforma? Sicuramente ci troveremo davanti a delle novità non indifferenti che bisognerebbe venissero affrontate con un maggiore dibattito.

Intanto, partiamo dall'organico funzionale

Alcune delle mansioni che si promettono riguarderanno l'organico funzionale che potrà svolgere l'attività anche in orario extracurriculare. Ad esempio, ha affermato il Sottosegretario Faraone, l'OF servirà anche per tenere le scuole aperte di pomeriggio. Anche se, il Ministro ha anticipato che coloro che entreranno a far parte dell'OF trasporeranno il monte ore del normale insegnamento per svolgere le nuove attività.

Banca ore

Altra novità riguarderà la banca delle ore. In pratica i docenti dovranno recuperare i giorni di vacanza che gli organi collegiali delibereranno. Si calcolano circa 10 ore in un anno, che moltiplicate per tutti i docenti fanno circa 8 milioni e mezzo di ore dedicate alle supplenze.

Una novità che sta passando nel silenzio più assoluto. Solo noi di OS abbiamo dedicato spazio alla questione.

Giorno 16, i sindacati hanno incontrato il Ministero per parlare di riforma. La Giannini ha comunicato loro che il Decreto non è ancora stato redatto, quindi non si hanno notizie ufficiali dei contenuti del testo, e questo a soli 10 giorni dalla sua pubblicazione.

Ci sono, però, argomenti che dovrebbero essere oggetto di contrattazione. La Gilda, a margine fine incontro, ha espresso "il totale dissenso ad accettare eventuali modifiche per via legislativa di materie come l´orario di lavoro e la retribuzione dei docenti, che costituiscono oggetto di trattativa sindacale."

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur