Modello 730 precompilato: dati mancanti nel quadro B, ecco come inserirli

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Se mancano dati nel quadro B del modello 730 ecco come va compilato colonna per colonna. Istruzioni alla compilazione.

Dati mancanti nel quadro B come inserirli?

Il Quadro B del modello 730 sia ordinario che precompilato riguarda gli immobili.

Vediamo come compilare il quadro B del modello 730 in caso mancassero dei dati in questo quadro.

Nella colonna 1 va riportata la rendita catastale dell’immobile.

Nella colonna 2 si dovrà riportare l’utilizzo dell’immobile secondo i seguenti codici:

  • 1 se si tratta dell’abitazione principale
  • 2 se si tratta di un immobile inutilizzato o dato in comodato d’uso gratuito a persone diverse da familiari
  • 3 se si tratta di un immobile locato secondo le leggi del libero mercato
  • 4 se si tratta di un immobile locato ad equo canone
  • 5 se si tratta di una pertinenza dell’abitazione principale (ad esempio garage, box o cantine)
  • 8 se si tratta di immobile locato a canone concordato
  • 9 se si tratta di un immobile privo di allacci ad acqua, luce e gas (inutilizzato) o una pertinenza tenuta a disposizione, o un immobile non utilizzato da italiani residenti all’estero
  • 10 se si tratta di immobile o pertinenza data in comodato d’uso gratuito a familiare o se utilizzata da uno dei comproprietari come abitazione principale

Nella colonna 3 si devono riportare i giorni di possesso dell’immobile : 365 se tutto l’anno

Nella colonna 4 va indicata la percentuale di possesso, se si è unici proprietari il 100%

La colonna 5 va compilata in caso di immobile in locazione indicando la percentuale di canone sottoposto a tassazione:

  • 1 se sottoposto a tassazione ordinaria per il 95%
  • 2 per fabbricati tassati al 75% (Venezia, nelle isole Giudecca, Murano e Burano)
  • 3 per immobili a cedolare secca tassati al 100%
  • 4 per immobili di interesse artistico tassati al 65%

Nella colonna 6 si indicherà il canone calcolato sui codici della colonna 5

Nella colonna 7 si indicano i casi particolati di immobili distrutti o inagibili a causa di calamità naturali (codice 1)  inagibili per altre cause (codice 3), immobile locato per cui non sono stati percepiti canoni di locazione con convalida di sfratto (codice 4), immobile in comproprietà dato in locazione solo da una delle parti (codice 5).

La colonna 8 va barrata solo se si dichiara un immobile su più righi

Nella colonna 9 si indica il codice catastale del Comune in cui è sito l’immobile

La colonna 11 si barra nel caso si opti per cedolare secca (in base a quanto dichiarato nella colonna 2)

Nella colonna 12 si indica il codice corrispondente alla propria situazione:

  • 1 per fabbricato diverso dall’abitazione principale
  • 2 per abitazione principale e pertinenza
  • 3 per immobile ad uso abitativa non locato

La colonna 13 va barrata per contratti di locazione a canone concordato.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: