Modello 730, a rischio le agevolazioni per gli asili nido e le attività culturali delle scuole. Le ultime notizie

WhatsApp
Telegram

In arrivo una sforbiciata sulle detrazioni per la dichiarazione dei redditi.  Sono oltre 80, come riporta il Corriere della Sera, gli sconti presenti sul 730. Questi vengono utilizzati in maniera più o meno ricorrente dai contribuenti e circa 60 potrebbero essere a rischio

Dietro al riordino, prefigurato dal disegno di legge a cui i decreti delegati dovranno dare attuazione, ci sono possibili e probabili tagli a tutta una serie di spese.

Potrebbero quindi sparire dal 730 e dalla dichiarazione dei redditi gli sconti fiscali su molte delle spese sostenute che danno diritto a detrazioni o deduzioni fiscali ai fini Irpef.

Tra gli sconti a rischio, ci sono invece le diverse decine di spese poco utilizzate dai contribuenti, talvolta semplicemente perché poco ricorrenti.

A rischio, per esempio, le agevolazioni per gli asili nido, le spese sanitarie per disabili, le erogazioni liberali alle società dilettantistiche, per attività culturali ed artistiche per gli istituti scolastici, spese per il mantenimento di cani guida dei non vedenti.

Le ricadute effettive si vedranno solo al momento dell’attuazione della delega che è prevista entro 18 mesi dalla sua entrata in vigore.

Non ci dovrebbero essere problemi per le detrazioni riguardanti le tasse scolastiche.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur