Mobiltà fasi B, C, D: non ci sarà una graduatoria nazionale

di redazione
ipsef

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Docente trasferita su una COE: l’ assorbimento automatico su COI non è un miglioramento cattedra

Beatrice – Sono una docente della classe A043 di Roma, immessa in ruolo quest’anno e trasferita d’ufficio in una COE (16+2). Vorrei completare le ore sulla cattedra di titolarità, a maggior ragione perché ho solo 2 ore in un’altra sede e la dirigente mi ha detto che per  ora non sono disponibili ma a settembre potrebbero trovare delle ore da darmi anche perché con me sono stati trasferiti nella stessa scuola altri due docenti (con cattedra completa di 18 ore) che però potrebbero chiedere assegnazione o utilizzazione provvisoria.

Mobilità fase A: la sottofase comunale precede quella provinciale

Nicola – Nelle domande di mobilità fase A ho riscontrato che un collega, con trasferimento da comune a comune come docente soprannumerario con domanda condizionata pur avendo un punteggio inferiore al mio ha avuto una sede che mi interessava (io invece sono in fase provinciale con assegnazione sede definitiva perché neo immesso in ruolo l’anno scorso). Chiedo: si ha precedenza nei movimenti nella fase comunale rispetto a quella provinciale? Ossia, uno con un punteggio inferiore può avere la sede prima di me che sto in fase provinciale e che ho il doppio dei punti? Grazie

Mobiltà fasi B, C, D: non ci sarà una graduatoria nazionale

Vincenzo – Carissima Lalla, sono un insegnante entrato in ruolo nell’a.s. 2015/2016 che ha partecipato alla mobilità 2016. Ho un quesito da porti: nella domanda di mobilità noi docenti abbiamo inserito i nostri titoli e i nostri servizi, ora mi chiedo alla fine ci sarà una graduatoria? Sarà pubblica? Leggo sul vostro sito che i vari uffici provinciali stanno pubblicando gli organici e naturalmente ognuno di noi comincia a farsi due conti, ma senza una graduatoria è umanamente impossibile perché ci fermiamo semplicemente ai nostri conoscenti. Grazie per l’attenzione e anticipatamente per la risposta

Punteggio ricongiungimento al coniuge: nel comune di residenza o nel comune viciniore?

Giuseppina – Nel mio comune di ricongiungimento non ci sono scuole dove è presente la mia classe di concorso. All’atto della compilazione della di trasferimento avrei dovuto indicare il comune di residenza del coniuge o il comune vicino dove è presente una scuola con la mia classe di concorso? Se indico il comune di residenza del coniuge in automatico dovrebbero spettarmi i sei punti nel comune vicino? Grazie

Il docente titolare sul sostegno con il passaggio di ruolo sul sostegno è sottoposto a nuovo vincolo quinquennale

Patrizia –  Ho bisogno di un informazione a proposito dei passaggi di ruolo. Io, dopo 10 anni di ruolo su sostegno alla secondaria di primo grado, ho chiesto e ottenuto il passaggio di ruolo alla secondaria di secondo grado, sempre per sostegno. Fermo restando che dovrò rifare l’anno di prova, ma avrò anche, nuovamente, il vincolo quinquennale su sostegno? Nel caso, dove posso trovare informazioni, ovvero, qual è la normativa di riferimento? Grazie molte.

Passaggio di cattedra: il docente che lo ottiene non deve svolgere l’anno di prova

S.M. – Ieri ho saputo di aver avuto il trasferimento dalla DOS su cui ero titolare con classe di concorso  A546 tedesco, alla classe di concorso A346 inglese per la quale ho una seconda abilitazione. Mi chiedevo se essendo passata da una materia ad un’altra debba ripetere l’anno di prova.  Grazie mille in anticipo per la risposta. Cordiali saluti

Docente neo-immesso che non ottiene sede definitiva: risulta soprannumerario e dovrà chiedere utilizzazione

Corrado – Sono un docente neoassunto  in fase Zero il 01/09/2015 e quindi nella mobilità dovrei muovermi su sede scolastica. In data odierna sono stati pubblicati i movimenti della prima fase (che in pratica mi dovrebbero riguardare), a sorpresa il mio nome non compare e vedo che una cattedra che avevo individuato come probabile mia destinazione viene assegnata ad un docente soprannumerario di un’altra sede scolastica con la dicitura “docente soprannumerario con domanda condizionata”. Ed in tutto questo il mio nominativo ai fini dell’ottenimento della sede definitiva non compare. Contattando l’ufficio scolastico  provinciale mi viene detto che sono soprannumerario. Ma è possibile essere soprannumerario senza avere avuto mai la sede definitiva? Un docente soprannumerario ha precedenza, rispetto a me che non ho ancora una sede di servizio, anche se non rientra in sede di precedente titolarità? Grazie.

Trasferimento da materia a sostegno per errore compilazione domanda: non è possibile fare ricorso

M.O. – Sono una docente di ruolo su posto normale, in possesso di specializzazione su sostegno ho partecipato alla mobilità docenti 2016/17 per richiedere trasferimento da posto normale a posto normale. Oggi, alla pubblicazione dei movimenti mi ritrovo trasferita su posto di sostegno anche se nella domanda al punto 37 – Il docente intende partecipare al trasferimento per posti di sostegno (*) 1° 2° – posti normali 1° 2°, risulta barrato 2° per posti di sostegno e 1° per posti normali, non ho inoltre barrato il punto 38 (vincolo quinquennale) proprio perché non intendevo essere trasferita su posti di sostegno. Visto che ora risulto trasferita da posto normale a sostegno (contro la mia volontà) che cosa posso fare? E’ ancora possibile fare ricorso? Grazie

Docente soprannumerario nell’ottennio: con la domanda condizionata ha precedenza per il rientro nella scuola di ex-titolarità

Francy – E’ uscito elenco trasferimenti e mi sono resa conto che c’è un collega che con un punteggio di gran lunga inferiore al mio ha ottenuto una delle sedi da me ambita. Si tratta di persona trasferita con domanda condizionata perché soprannumerario. C’è una precedenza? Grazie

Punteggio di continuità per docente soprannumerario: si valuta anche la continuità nel comune

Donatella – Sono alle prese con la compilazione della domanda condizionata di  trasferimento per soprannumerari (scuola superiore, modello D1), ma ho  difficoltà con la casella 4 della sezione D – Anzianità di servizio. Ho letto con attenzione le guide e gli articoli di Orizzonte Scuola in merito, ma non sono riuscita a chiarire un punto e spero che Lei possa  aiutarmi: nella casella 4 devo inserire gli anni di continuità, escluso quello in corso, nella mia classe di concorso e nella mia attuale scuola. Per ogni anno mi verranno attribuiti 2 punti. Io ho 4 anni, dal 2011/2012 al 2014/2015, quindi il sistema calcola 8  punti (se ho ben capito).

 

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione