Mobilitazione studenti contro l’austerity della scuola. A Bologna traffico in tilt, scritte e lanci di uova

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

red – Oggi a Bologna manifestazione di circa 400 studenti delle scuole superiori denominata “#stayrebel”, anticipazione della giornata di mobilitazione prevista domani in diverse piazze italiane.

red – Oggi a Bologna manifestazione di circa 400 studenti delle scuole superiori denominata “#stayrebel”, anticipazione della giornata di mobilitazione prevista domani in diverse piazze italiane.

I lanci di agenzia registrano episodi (spray, manifesti e lanci di uova) che hanno lasciato segno su tre filiali Unicredit, due biglietterie Tper e sulla libreria Ibs.it. Sporcata anche la statua di Vittorio Emanuele ai Giardini Margherita. Il sottosegretario Galletti "Disponibile al dialogo ma no alla violenza".

Il Miur, nella persona del sottosegretario Gian Luca Galletti è pronto ad incontrare gli studenti per ascoltare loro ragioni. Oggi si è infatti svolta a Bologna una manifestazione che ha anticipato la giornata di mobilitazione prevista per domani in diverse piazze italiane.

"Mi sembra evidente che non si tratta di una manifestazione di studenti – afferma Galletti – ma solo di giovani violenti che oggi si sono permessi il lusso di imbrattare e sporcare la città senza una precisa ragione".

"Per quanto mi riguarda, come ho sempre detto, sono pronto e disponibile a incontrare gli studenti e a discutere dei motivi dei loro disagi, dei loro problemi, ad ascoltare le loro proposte, come quella della valorizzazione degli spazi pubblici conclude il Sottosegretario – Dico invece no al dialogo con chi vuole la violenza fine a se stessa".

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur