Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Mobilità sostegno/materia: nessuna precedenza per la scuola di titolarità

WhatsApp
Telegram

Nessuna precedenza per il docente che chiede trasferimento da sostegno a materia nella scuola di titolarità. Il movimento sarà in II fase anche se riguarda il comune di titolarità

Una lettrice ci scrive:

“Sono un’insegnante di sostegno di ruolo da 9 anni nella scuola secondaria di I grado. Si libera nella scuola dove sono titolare una cattedra di francese alla quale ambisco da anni (il mio piccolo sogno nel cassetto). Mi piacerebbe partecipare alla mobilità per passare sulla mia disciplina (Francese) unicamente per la mia scuola. Vorrei sapere gentilmente se i colleghi di disciplina che presenteranno domanda di trasferimento, provenienti da un altro comune, abbiano precedenza o meno nelle varie fasi della mobilità”

Il trasferimento da posto di sostegno a materia è un movimento che viene disposto dopo i trasferimenti per la stessa tipologia di posto, quindi da materia a materia per la stessa classe di concorso o da sostegno a sostegno

Trasferimento da sostegno a materia: è nella II fase dei movimenti

Il trasferimento che interessa la nostra lettrice, la cui intenzione è quella di esprimere preferenza solo per  la scuola di titolarità, anche se riguarda il comune di titolarità, rientrerà nella II fase dei movimenti e sarà successivo al trasferimento dei docenti già titolari su materia che provengono da altro comune della provincia

In proposito risulta esplicativa la sequenza operativa indicata nell’allegato 1 del CCNI, dove viene riportato l’ordine dei movimenti.

Il trasferimento da sostegno a materia rientra nell’operazione individuata dalla lettera G):

G) trasferimento a domanda nella provincia di titolarità da sostegno a posto comune e da posto comune a posto di sostegno dei docenti senza precedenza anche se il trasferimento è per scuole dello stesso comune

Mentre i docenti titolari su materia che partecipano al trasferimento sempre su materia, rientrano nell’operazione precedente , individuata con la lettera F)

F) trasferimenti, a domanda, dei docenti titolari in provincia

Nessuna precedenza per la scuola di titolarità

Non è prevista alcuna precedenza per il trasferimento da sostegno a materia nella scuola di titolarità. La nostra lettrice parteciperà, quindi, al movimento in base al punteggio, nel rispetto dell’ordine delle operazioni stabilito nel contratto

Tutto sulla Mobilità 2019

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Concorsi PNRR: prove scritte: 11-12 marzo infanzia e primaria, 13-19 marzo secondaria. Preparati al rush finale con EUROSOFIA