Mobilità soprannumerari 2021: cosa fa il docente, cosa il dirigente, cosa l’Ufficio Scolastico

Stampa

Mobilità docenti soprannumerari per l’a.s. 2021/22: cosa fa il dirigente scolastico, cosa il docente interessato e l’ATP territorialmente competente. Dall’individuazione della posizione di soprannumero alla presentazione e valutazione della domanda.

Individuazione perdente posto

Le istituzioni scolastiche [valutando titoli e servizi indicati nella Tabella A) allegata al CCNI mobilità 2019/22, con le precisazioni in essa contenute per i trasferimenti d’ufficio] redigono le graduatorie interne di istituto, entro i 15 giorni successivi al termine di scadenza delle domande di mobilità, ossia entro 28 aprile 2021. Qui le date e le modalità di presentazione delle domande

Dalle succitate graduatorie, in caso di contrazione dell’organico dell’autonomia per l’a.s. 2021/22, sono individuati gli eventuali perdenti posto. Alla luce di quanto disposto dal CCNI 2019/22 dall’annuale OM n. 106/21, vediamo cosa devono fare gli attori coinvolti: dirigente scolastico, docente e Ambito Territoriale Provinciale (ATP) competente per territorio.

Dirigente scolastico

Il dirigente scolastico:

  • compila la graduatoria entro i suddetti termini;
  • individua l’eventuale soprannumerario in base all’organico dell’autonomia a.s. 2021/22 e alla graduatoria interna di istituto;
  • notifica per iscritto immediatamente agli interessati la posizione di soprannumero e che nei loro confronti si dovrà procedere al trasferimento d’ufficio;
  • trasmette all’ATP le domande di trasferimento dei docenti soprannumerari e le relative graduatorie entro cinque giorni dalla scadenza del termine stabilito per l’inserimento delle predette domande al SIDI.

Docente

Il docente individuato perdente posto:

  • presenta domanda entro i 5 giorni dalla comunicazione della posizione di soprannumero da parte del dirigente scolastico;
  • condiziona o meno la domanda;
  • può anche non può presentare domanda;
  • in caso di presentazione della domanda, presenta all’ATP eventuale reclamo, entro 10 giorni dalla notifica e comunque entro il quinto giorno utile prima della data di inserimento delle domande al SIDI, ossia entro il 14 maggio 2021, in relazione al punteggio assegnato e agli eventuali diritti riconosciuti o meno dall’Ufficio. 

La domanda del docente individuato come perdente posto è inviata all’ATP competente per il tramite dell’Istituzione scolastica.

Approfondisci

ATP

L’ATP territorialmente competente:

  • riceve le domande di trasferimento dei docenti soprannumerari trasmesse dai dirigenti scolastici;
  • valuta le domande sulla base della tabella summenzionata, procedendo al riconoscimento di eventuali diritti di precedenza;
  • comunica agli interessati il punteggio assegnato e gli eventuali diritti riconosciuti all’indirizzo di posta elettronica inserito nel portale Istanze Online; gli insegnanti interessati hanno facoltà di far pervenire all’ATP, entro 10 giorni dalla ricezione e comunque entro il quinto giorno utile prima della data di inserimento delle domande al SIDI, ossia entro il 14 maggio 2021, motivato reclamo, secondo quanto previsto dall’articolo 17 del CCNI mobilità 2019/22; 
  • esaminati i reclami, l’ATP apporta le eventuali rettifiche laddove ha accolto i medesimi (reclami), dandone notifica solo in tal caso all’interessato (avverso le valutazioni delle domande non sono possibili ulteriori modalità di reclamo).

Mobilità 2021, al via le operazioni. Tutte le info utili con le date per docenti, Ata e personale educativo. ORDINANZE [PDF] e VIDEO GUIDA

Tutto sulla graduatoria interna di istituto

Tutto sulla mobilità

Stampa

Il 28 maggio partecipa alla Tavola rotonda “Memoria e legalità. Giovani e scuola in cammino per non dimenticare”