Mobilità scuola, sostegno. Bocchino (SI): conferenza stampa sulla nuova questione meridionale creata dalla ‘buona scuola’

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Senatore Fabrizio Bocchino (Sinistra Italiana) ospita domani 14 giugno alle ore 18, presso la Sala Nassiriya del Senato, una conferenza stampa dell’Osservatorio Diritti Scuola per illustrare le criticità dell’attuazione della mobilità per il nuovo anno scolastico, che rischia di penalizzare ancora una volta gli insegnanti di sostegno e alunni disabili che vivono nel Meridione, e chiedere con forza la concessione delle assegnazioni provvisorie in deroga al vincolo triennale.

“Migliaia di insegnanti di sostegno, assunti con la legge 107, saranno costretti a spostarsi al Nord perché il governo non intende trasformare in organico di diritto i circa 30.000 posti ‘in deroga’ che esistono al Sud, frutto anche dei ricorsi vinti dalle famiglie con figli disabili per ottenere l’assistenza che spetta loro di diritto”, spiega Leonardo Alagna, dell’Osservatorio Diritti Scuola.

“Siamo riusciti a mettere insieme tutti i comitati che negli ultimi anni hanno combattuto la legge 107 al Sud”, prosegue Alagna. “Possiamo dimostrare dati alla mano che i posti al Sud ci sono e che ci sono soluzioni a costo zero che rispettano la vita delle persone, sia di chi insegna ma soprattutto degli allievi che hanno diritto alla continuità didattica, sia al Nord che al Sud”.

“Auspico che si trovi una soluzione quanto più largamente condivisa per le distorsioni generate dal processo di assunzione della legge 107, soluzione che non faccia disparità tra i danneggiati dal provvedimento e che garantisca il ritorno alle precedenti regole, per le quali anzianità di servizio e titoli erano considerati un aspetto fondamentale nelle procedure di assunzione e mobilità”, afferma il Senatore Fabrizio Bocchino (Sinistra Italiana).

All’incontro parteciperanno Francesca Carusi – Nastrini Liberi Abbruzzo, Francesca Marsico – Nastrini Rossi Puglia, Leonardo Alagna – Osservatorio Diritti Scuola, Francesca Pandolfi – Gruppo Fase C Roma, Nelly Fronterre – Comitato 8000 Fase B e le docenti Annamaria Masiello dalla Campania e Laura Messina dalla Calabria.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione