Mobilità, quando si conta il servizio preruolo nelle scuole non statali

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Libero Tassella – Nelle domande di mobilità (trasferimento  e passaggio di cattedra/ruolo) il servizio nelle scuole paritarie non é valutabile come pre ruolo, in quanto non riconoscibile ai fini della ricostruzione di carriera ma con le seguenti eccezioni.

1) Scuole infanzia: il servizio prestato nelle scuole comunali. (valido come pre ruolo).

2) Scuola primaria servizio prestato fino al 31 agosto 2008) ma solo se le scuole dove si é prestato il servizio abbiano mantenuto lo status di parificate congiuntamente a quello di paritarie. (valido come pre ruolo).

3) Scuola secondaria di primo e secondo grado Nelle scuole pareggiate di cui all’ art. 360 del testo unico (valido come pre ruolo).

NB Se il servizio pre ruolo non é stato prestato alle condizioni di cui ai punti 1) infanzia, 2) scuola primaria, 3) scuola secondaria non deve essere valutato.

Si richiama la normativa contenuta nella Premessa alle note comuni alle tabelle dei trasferimenti e dei passaggi in occasione della notifica dei punteggi che in questi giorni stanno arrivando ai docenti che hanno presentato domanda entro il 5 aprile.

Mobilità, arrivano prime notifiche punteggio. Modello reclamo

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione