Mobilità professionale e anno di prova: interessa solo i passaggi di ruolo e non i passaggi di cattedra

Stampa

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Mobilità professionale e anno di prova: interessa solo i passaggi di ruolo e non i passaggi di cattedra

Simona – Quest’anno  ho ottenuto il passaggio di cattedra da A022 (discipline plastiche) ad A025 ( storia dell’arte). Seguendo alcune risposte su Orizzonte Scuola mi è parso di intendere che non devo fare nessun anno di prova, ma ho pareri discordanti da altre fonti che ritengono ancora dubbia e irrisolta la questione, dato che il passaggio è avvenuto con la legge 107. Potreste chiarirmi definitivamente il dubbio? Grazie mille.

Il congedo biennale non interrompe l’anzianità di servizio

Docente – Buongiorno, vorrei sapere se durante il periodo di congedo della 104 per assistere un familiare si maturano punteggi validi ai fini della mobilità. Ringraziandola anticipatamente invio cordiali saluti.

Trasferimento da sostegno a posto comune: nessun vincolo di permanenza e il docente potrà chiedere per l’anno successivo trasferimento di nuovo sul sostegno

Angela –  Nel precedente anno scolastico ho ottenuto la titolarità sul sostegno in una scuola superiore; in seguito ho richiesto il trasferimento su posto comune, dopo aver terminato i 5 anni obbligatori sul sostegno. Vorrei sapere se in seguito mi sarà consentito fare ritorno sul sostegno o  se ho perso la titolarità. Distinti saluti

Docente trasferita in un IP facente parte di un IIS: la sua titolarità è nello specifico indirizzo con organico autonomo

Anna Lisa – Quest’anno sono passata dal sostegno alla materia A047 matematica in un istituto professionale nella fase A. Per il prossimo anno vorrei chiedere il trasferimento nell’istituto tecnico che è a capo anche del mio istituto professionale. In segreteria mi hanno detto però che sono vincolata per 3 anni nella scuola che mi è stata assegnata. È così? Se così non fosse, in caso di trasferimento ho diritto alla  precedenza essendo interno all’Istituto?  Grazie

Movimento da posto comune a sostegno nella scuola primaria: è un trasferimento e non si deve svolgere anno di prova

Laura – Sono stata, fino all’anno scolastico 2015-2016, un’insegnante di ruolo su posto comune nella scuola primaria  (ho sostenuto la formazione e superato l’anno di prova nel 2004). Ho partecipato alle operazioni di mobilità (fase zero), chiesto e ottenuto il trasferimento da posto comune scuola primaria a posto di sostegno scuola primaria (poiché in possesso di titolo di specializzazione) e dal primo settembre di questo anno scolastico sono titolare di posto di sostegno. Vorrei sapere se per me è necessario ripetere l’anno di formazione e prova pur essendo rimasta sullo stesso ordine di scuola. Grazie

Passaggio di cattedra e passaggio di ruolo: per quante classi di concorso si possono chiedere?

Sandro – Gentile O. S., vorrei chiedervi se per il prossimo anno scolastico sarà possibile chiedere per i neoassunti nel 2015-16 il passaggio di cattedra, e se sì, su quante classi di concorso (per es. dalla a043 sarà possibile provare su tutte le classi sulle quali si è abilitati o sarà possibile esprimerne solo una?). Grazie del vostro prezioso supporto

Trasferimento in un IP con diversi indirizzi: la titolarità è su uno specifico indirizzo se codici meccanografici e organici sono distinti

Andrea – Sono appena stato trasferito in fase B1 ed accontentato nel primo ambito in un Istituto Professionale che possiede 4 indirizzi, ciascuno con il proprio distinto codice meccanografico. Nella domanda di mobilità mi ero premurato di indicare solo uno di questi indirizzi tra le mie prime preferenze, proprio per non rischiare di finire negli altri, ed il movimento é avvenuto con l’assegnazione della titolarità proprio su quell’indirizzo indicato. Adesso il Dirigente sostiene di potermi utilizzare indistintamente dove meglio crede, asserendo che l’organico é di Istituto e che niente lo obbliga a seguire i codici meccanografici nell’utilizzo del personale scolastico. Posso oppormi? O é corretto il comportamento del Preside? Grazie mille.

Chiedilo a Lalla

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur