Mobilità professionale collaboratori scolastici pienamente legittima

Di Lalla
Stampa

Filomena Bisceglia – Rispondo all’assistente amministrativo Fiorenza Rinaldo a riguardo alle convocazioni della mobilità professionale dei collaboratori scolastici,con amarezza dico che è incominciata la guerra tra poveri, ma con quale metro ha calcolato che il concorso è una bufala? perchè un collaboratore scolastico che ha vinto il concorso non potrebbe lavorare con un precario sia in segreteria o come assistente tecnico?

Filomena Bisceglia – Rispondo all’assistente amministrativo Fiorenza Rinaldo a riguardo alle convocazioni della mobilità professionale dei collaboratori scolastici,con amarezza dico che è incominciata la guerra tra poveri, ma con quale metro ha calcolato che il concorso è una bufala? perchè un collaboratore scolastico che ha vinto il concorso non potrebbe lavorare con un precario sia in segreteria o come assistente tecnico?

Allora io direi che chi vuole lavorare può fare non solo l’assistente amministrativo o l’assistente tecnico ma anche il collaboratore scolastico, se non sbaglio c’è la possibilità di fare anche la domanda in II fascia d’istituto e poi c’è anche la possibilità di fare la domanda dei salvaprecari, che anche questa vi tutela sia per la retribuzione che per il punteggio.

Non fate le vittime anche se il momento non è dei migliori lo stato ancora da qualcosa, serve solo la voglia di lavorare. Spero che questa mia risposta sia pubblicata e ringrazio orizzonte scuola per la disponibilità.

Ata, la speranza che la mobilità professionale non sia applicata nella percentuale massima

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa