Mobilità, probabile riconferma: 30% trasferimenti interprovinciali, 10% passaggi di ruolo. Non ancora archiviata l’era dei prof. con la valigia

WhatsApp
Telegram

Tira le somme del suo dicastero il Ministro Valeria Fedeli. Pronta a rispondere su tutto, ma sull’era dei presidi sceriffo (leggasi chiamata diretta) e dei prof. con la valigia è ancora evasiva, alla vigilia dell’incontro dei Dirigenti ministeriali con i sindacati, in cui si deciderà quali percentuali di posti riservare alla mobilità dei docenti di ruolo e quali alle immissioni in ruolo.

Di ieri il comunicato dello Snals, che attribuiva al sindacato la modifica delle norme sulla mobilità e sulla chiamata diretta Snals: mobilità e chiamata diretta migliorate grazie all’intervento del sindacato. Al centro della scuola i giovani

Oggi nell’intervista del Mattino, alla domanda “hanno vinto i sindacati” il Ministro risponde

“Per la mia storia politica, ritengo sia stato un successo costruire percorsi di condivisione delle norme che regolano la scuola, in una fase di massimo conflitto. Non c’è dubbio che si è corretto il tiro [..]”

Tutto lascia presupporre che le percentuali rimarranno invariate, con il 30% dei posti vacanti destinati ai trasferimenti interprovinciali e il 10% alla mobilità professionale ( passaggio di ruolo e/o di cattedra). Riconferma significa anche deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia di immissione in ruolo, e 60% alle immissioni in ruolo.

I docenti guardano con speranza a due emendamenti approvati dalla Commissione Cultura

Approvati in prima battuta 20.000 posti in più negli organici 2018/19. Per mobilità e immissioni in ruolo sarebbe una boccata di ossigeno

Potenziamento infanzia, VII Commissione: sì a 2mila posti

I docenti ancora in province lontane dalla propria residenza chiedono il rientro a casa.

A prendere posizione per un cospicuo numero di immissioni in ruolo il  e che tweetano  per rispettare bando .vincitori chiedono al risposte e garanzie subito

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria, EUROSOFIA: Il 3 febbraio non perderti il webinar gratuito a cura della Prof.ssa Maria Grazia Corrao