Mobilità primaria: esiti trasferimenti spostati al 12 giugno

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Intenzione del Ministero è quella di utilizzare il weekend per elaborare gli ultimi dati.

Una data molto attesa, quella dell’esito dei trasferimenti, sia provinciali, richiesto in alcuni casi per il passaggio da ambito territoriale a scuola, sia interprovinciale. Ai trasferimenti interprovinciali viene assegnato il 30% dei posti disponibili nell’organico dell’autonomia, posti che alcuni Uffici Scolastici stanno pubblicando per permettere ai docenti di conoscere non solo il numero del contingente ma anche la distribuzione nelle scuole, e se si tratta di posto comune, di sostegno o di potenziamento.

Mobilità scuola primaria e infanzia al via il 9 e 19 giugno: posti disponibili per i trasferimenti Purtroppo il file non è completo perchè alcuni ufffici Scolastici non pubblicano il dato, nè il Ministero ha previsto una tale operazione “trasparenza”.

La comunicazione dell’esito del trasferimento potrà dunque essere conosciuto dai docenti giorno 12.  Probabilmente l’esito sarà comunicato in serata, intorno alle 20, nella mail del docente. I tabulati saranno poi pubblicati nei siti degli uffici Scolastici il 13 giugno

La nuova data non dovrebbe comportare ritardi e conseguenze sulle successive, anche perchè l’obiettivo del Ministero rimane quello di avere tutti i docenti in cattedra dal 1° settembre, evitando il caos che ha caratterizzato l’anno scolastico ormai agli sgoccioli. La calendarizzazione della mobilità dovrebbe aiutare, mentre molti dubbi ci sono per le assegnazioni provvisorie, dato che il contratto non è stato ancora firmato e restano da sciogliere nodi importanti relativi al blocco, nonchè ci lascia perplessi la tempistica impossibile proposta per la pubblicazione delle graduatorie di istituto dei precari, con personale ATA ridotto all’osso nelle segreterie scolastiche.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione