Mobilità, “presidi non potranno spostare docenti”: cosa significa

WhatsApp
Telegram

Analizziamo nello specifico uno dei passaggi del nuovo Contratto mobilità per il triennio 2019/21 che dovrebbe essere firmato domani 28 dicembre da Miur e sindacati. 

Quali regole per spostare i docenti da un plesso all’altro di comuni diversi

E’ una delle novità del Contratto e riguarda l’assegnazione dei docenti ai plessi dell’istituzione scolastica in cui si è titolari, ma ubicati in comuni diversi.

Nell’Ipotesi di contratto è stata inserita un’apposita clausola che limita il potere dei dirigenti scolastici.

Il dirigente svolastico non potrà trasferire i docenti da un comune ad un altro, ove è ubicato un plesso della stessa scuola, ma dovrà tenere in considerazione precisi criteri, quali la continuità didattica e il punteggio della graduatoria interna interna di istituto (le misure dunque entrano nella contrattazione integrativa nazionale).

Il vincolo – spiega la Gilda degli insegnanti – poggia sulla necessità di evitare che gli alunni cambino insegnante frequentemente e, al tempo stesso, garantisce il rispetto del principio del merito prevedendo che, in caso di riduzione del numero delle classi, il docente da trasferire ad altro comune debba essere individuato nell´insegnante con meno titoli.

Mobilità, info utili: percentuali trasferimento, aumentano posti trasferimenti, titolarità su scuola, data unica movimenti

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur