Mobilità: perdente posto e trasferimento interprovinciale, preferenze, posti vacanti e disponibili

WhatsApp
Telegram

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Perdente posto e domanda interprovinciale. Come inserire le preferenze?

Michele – Buongiorno, vorrei gentilmente sapere se da quest’anno i docenti dichiarati soprannumerari avranno la possibilità di presentare domanda condizionata inserendo come prima scelta la scuola di titolarità e nelle rimanenti 4 scelte su scuola, delle scuole di provincia diversa da quella di titolarità.  Qualora il docente non fosse accontentato nelle sue scelte specifiche su scuola, verrebbe trasferito d’ufficio nella provincia di titolarità? La titolarità su scuola rimane sempre sulla sede di perdente posto o il docente acquisisce titolarità nella nuova sede assegnata sia d’ufficio che non? Grazie per risolvere i dubbi di noi insegnanti.

L’ordine delle 15 preferenze è “libero”

Maria Stella – A chi come me vive a confine tra due regioni (e quindi due province) diverse, potrebbe interessare sapere se è possibile produrre domanda di Mobilità esprimendo solo preferenze analitiche su 5 Scuole dislocate in province diverse, secondo un ordine di preferenza misto.  Ad esempio, è possibile elencare 2 scuole della provincia X, successivamente 1 scuola di una diversa provincia Y e poi 2 scuole appartenenti nuovamente alla provincia X? Grazie.

Non sarà possibile esprimere il codice della propria scuola di attuale servizio

Francesca –  sono una docente neoassunta nell’anno sc. 2016-2017: Sono stata individuata, con provvedimento dell’Ufficio scolastico regionale (non ho avuto la chiamata diretta del preside), quale destinataria di contratto di lavoro a tempo indeterminato, in quanto inserita nelle graduatorie di merito del concorso indetto con D.D.G. n° 106 del 23/2/2016,  IN QUALITA’ DI DOCENTE DI RUOLO IN PROVA (sto facendo infatti l’anno di prova..), per n° 18 ore settimanali di Tecnologia nella sc. sec. di I grado. Sono  ASSEGNATA ALL’AMBITO  TOS0000002 e sono DESTINATARIA DI SEDE DI SERVIZIO PER INCARICO TRIENNALE in un Istituto Comp. della mia città.  Mi hanno spiegato che mi conviene fare la domanda di mobilità per poter passare da ambito a scuola, ma mi hanno detto che non posso mettere tra le 5 scuole, la mia attuale scuola servizio.  Chiedo se questo è vero e come devo fare visto che io voglio restare nella mia attuale sede poiché è nella mia città di residenza.  Mi sembra un controsenso: la sede non è la mia, perché sono docente in prova ed assegnata all’ambito, ma poi nella domanda di trasferimento non posso metterla perché è la mia attuale sede. Possibile? Capisco che sono un caso particolare perché ho la sede di servizio nella mia città, ma in questo modo sono penalizzata. Grazie per ogni indicazione che potrà darmi. Cordiali saluti.

Chi non otterrà trasferimento è come se non avesse presentato domanda…

Cristina – Un brevissimo quesito. Cosa ritenete che accadrà nel caso in cui un docente titolare su organico d’Istituto, richiedesse in forma analitica un solo posto in un altro Istituto e non ottenesse il trasferimento? Rimarrà titolare nel proprio Istituto o confluirà nell’ambito? Grazie per una vostra cortese risposta.

Domanda di trasferimento e successivamente di perdente posto

Francesca – Sono una docente titolare su scuola.  Ho avuto il trasferimento provinciale l’anno scorso.  Per un calo di iscrizioni rischio di essere perdente posto.  Mi conviene: Chiedere il trasferimento subito?  O c’è qualche vantaggio nel di venire “perdente posto ” e chiederlo dopo?  In ogni caso potrei chiedere scuole in cui divenire titolare o avrei incarichi triennali?  Grazie.

Trasferimenti 2017/18: vengono disposti esclusivamente sui posti vacanti e disponibili risultanti nell’organico dell’autonomia

Eugenia – Sono una docente di scuola secondaria di primo grado e sono titolare su ambito. Volendo fare richiesta di trasferimento su scuola su un posto occupato da un’altra docente(sempre titolare di ambito )chi avrebbe diritto ad occupare quel posto?

Chiedilo a Lalla

WhatsApp
Telegram

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono un’opportunità professionale anche per gli insegnanti. Tutte le informazioni qui e su TuttoITS.it