Mobilità: passaggio di cattedra anche su potenziamento, revoca domanda, conseguenze di mancato trasferimento sulla titolarità

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica “Chiedilo a Lalla”. Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Passaggio di cattedra su scuola: sarà su cattedra disponibile nell’organico dell’autonomia, senza distinzione tra organico di diritto o di potenziamento

Roberta  – Sono un’insegnante di scuola secondaria di II grado in ruolo da molti anni. Ho presentato domanda di passaggio di cattedra solo per due istituti dello stesso comune in cui risiedo e in cui si trova la scuola in cui attualmente ho la titolarità. Vorrei sapere se rischio di essere utilizzata su un posto di potenziamento e non su un’intera cattedra?  Grazie per l’attenzione

Posti vacanti per effetto dei trasferimenti interprovinciali: possono essere assegnati ai movimenti provinciali?

Daniele – In proposito alle possibilità di esito positivo per la domanda di mobilità provinciale, mi chiedo se questa fase risulti ridimensionata per il semplice fatto di precedere quella interprovinciale. Nel caso in cui la fase interprovinciale producesse nuove disponibilità, i posti derivanti non potrebbero più essere destinati a coloro i quali hanno richiesto mobilità provinciale. Questa interpretazione è corretta? Grazie

Domanda trasferimento: sono ancora in tempo per revocarla?

Antonella  – Ho fatto domanda di trasferimento interprovinciale, volendo sono ancora in tempo per revocarla?

Domanda trasferimento non soddisfatta: nessuna conseguenza sulla sede di titolarità del docente.

Antonella – Sono docente di ruolo con contratto a tempo indeterminato in una scuola di Palermo. Ho fatto domanda di trasferimento da Palermo a Padova indicando unicamente 5 scuole di preferenza. Che rischi corro se non mi dovesse essere concesso il trasferimento? Posso perdere il mio posto di partenza? Grazie

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione