Mobilità, incontro rimandato a mercoledì 20 dicembre. I precari continuano a tweetare #NoMobilitàStraordinaria

Stampa

Nulla di fatto anche oggi per la chiusura del contratto mobilità per il personale docente, Ata ed educativo di ruolo, per i trasferimenti e i passaggi di ruolo e/o di cattedra nell’a.s. 2018/19.

L’incontro previsto per oggi è stato rimandato a mercoledì 20 dicembre.

Resta dunque ancora sospeso per qualche giorno il nodo cruciale, ossia se la proroga del contratto stipulato lo scorso anno sarà nella totalità, oppure ci saranno delle modifiche per quanto riguarda deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia di immissione in ruolo, o nelle percentuali, che al momento sono: 30% ai trasferimenti interprovinciali e 10% ai passaggi di cattedra e/o di ruolo.

Nel frattempo i docenti interessati continuano a mantenere alta l’attenzione di Miur e sindacati:

Da una parte i 10’000 tweet che tra il 14 e il 15 dicembre sono stati inviati

dai comitati di precari CNT, CoNaVinCoS, Docenti GaE con

gli hashtag #NoMobilitàStraordinaria e #NoSvincoloTriennale.

Dall’altra i tweet di alcuni docenti di ruolo con hashtag #IncrementoQuotaMobilità.

La decisione che il Miur andrà ad adottare sarà particolarmente importante, da un lato per capire quali soluzioni propone per i docenti ancora fuori sede, dall’altro per una stima degli anni occorrenti per svuotare le attuali graduatorie. E dunque ad essere interessati anche i precari che si apprestano a partecipare ai concorsi 2018.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese