Mobilità. Gilda: senza deroga a vincolo triennale si rischia slittamento tempi e caos. Ricorso della Commissione Cultura

di redazione
ipsef

“La mobilità straordinaria dei docenti nel 2017/2018 non può saltare: se oggi la Commissione Bilancio della Camera non accoglierà il ricorso presentato dalla Commissione Cultura, chiediamo che intervenga il Governo con un decreto legge”.

E’ quanto afferma Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, dopo che ieri la V Commissione di Montecitorio ha dichiarato inammissibile l’emendamento alla legge di Bilancio riguardante la deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia di assunzione.

“L’emendamento proposto dal Miur dovrebbe sanare gli errori commessi nella mobilità 2016/2017 e senza un provvedimento ad hoc da parte di Palazzo Chigi – spiega Di Meglio – si corre il rischio di uno slittamento dei tempi nelle procedure di assegnazione delle sedi e di replicare il caos dell’anno scorso”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione