Mobilità e graduatorie interne di istituto, non c’è più il referente unico per assistenza Legge 104. Le conseguenze (positive)

WhatsApp
Telegram

Mobilità docenti 2024/25 e graduatorie interne di istituto: vengono recepite nell’Ordinanza le modifiche introdotte alla legge 104/092 dal Decreto Legislativo n. 105/2022, che ha eliminato la figura del referente unico in caso di assistenza a familiare.

Il decreto ha eliminato il principio del “referente unico dell’assistenza”, estendendo i diritti ai caregiver familiari. A partire dal 13 agosto 2022, più soggetti possono fruire dei tre giorni mensili di permesso per assistere una persona disabile, su richiesta e in alternanza tra loro.

La precedenza al figlio che assiste il genitoreè riconosciuta anche a più figli, in presenza dell’unica condizione

  • aver chiesto di fruire periodicamente, nell’anno scolastico in cui si presenta la domanda di mobilità, di 1 dei 3 giorni di permesso retribuito mensile per l’assistenza ovvero del congedo straordinario ai sensi dell’art. 42/5 del D.lgs. n. 151/2001.

Ricordiamo, infine, che la certificazione di disabilità del genitore assistito deve essere permanente (lo stesso dicasi per il coniuge, ma non per il figlio la cui certificazione può essere anche rivedibile) e che la predetta precedenza si applica nella I e II fase della mobilità, ossia quella comunale (in caso di comuni suddivisi in più distretti) e provinciale.

In una dettagliata scheda di sintesi sulla mobilità 2024/25 il sindacato UIL Scuola spiega cosa comporta la modifica introdotta

assistenza genitore

Assistenza ai fratelli, alle sorelle o ai genitori ed esclusione dalla graduatoria interna di istituto 

L’eventuale esclusione dalla graduatoria interna va applicata tenendo conto dell’eliminazione della figura del referente unico dell’assistenza, per cui tutti i figli di genitore disabile in situazione di gravità e tutti i fratelli e le sorelle di soggetto disabile in situazione di gravità che beneficiano della precedenza non sono inseriti nella graduatoria d’istituto per l’individuazione dei perdenti posto.

Per l’assistenza al genitore disabile, resta fermo che:
a) l’esclusione dalla graduatoria interna di istituto si applica solo se si è titolari in una scuola ubicata nella stessa provincia del domicilio del genitore disabile;
b) qualora la scuola di titolarità sia in comune diverso o distretto sub comunale diverso da quello del genitore disabile, l’esclusione dalla graduatoria interna per l’individuazione del
perdente posto si applica solo a condizione che sia stata presentata, entro i termini di scadenza, domanda volontaria di trasferimento per l’a.s. 2024/25.

Mobilità docenti 2024: dal 26 febbraio. Ecco l’ORDINANZA. Chi, come e quando può presentare domanda. Le NOVITÀ

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

WhatsApp
Telegram

Corsi di inglese: lezioni ed esami a casa tua. Orizzonte Scuola ed EIPASS, scopri l’offerta per livello B2 e C1