Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Mobilità e graduatoria interna di istituto: servizio pre-ruolo in altro grado di istruzione va valutato, eccetto quello svolto in scuole paritarie

WhatsApp
Telegram

Nella mobilità e nella graduatoria interna di istituto, il servizio pre-ruolo in altro grado di istruzione va valutato allo stesso modo di quello prestato nel medesimo grado di titolarità, ricorrendo le condizioni previste dal CCNI 2022/25.

Valutazione servizio pre-ruolo

Tabella valutazione

La valutazione del servizio pre-ruolo avviene:

  1. nei trasferimenti, sulla base della Tabella A “Tabella di valutazione dei titoli ai fini dei trasferimenti a domanda e d’ufficio del personale docente ed educativo“, allegata al CCNI 2022/25;
  2. nella graduatoria interna di istituto, sulla base della suddetta Tabella A con le precisazioni riguardanti i trasferimenti d’ufficio;
  3. nei passaggi di ruolo/cattedra sulla base della Tabella B “Tabella di valutazione dei titoli ai fini della mobilità professionale del personale docente ed educativo“, allegata al CCNI 2022/25.

Mobilità

La valutazione del servizio pre-ruolo avviene allo stesso modo per i trasferimenti e i passaggi di ruolo/cattedra (mobilità volontaria).

La sezione A1 della tabella A e la sezione B1 della tabella B riguardano i punteggi da attribuire per l’anzianità di servizio. Per la mobilità volontaria (trasferimenti e passaggi), ai sensi dei punti B delle predette tabelle, il servizio pre-ruolo è valutato punti 6 ogni anno per tutti gli anni. Qui le regole e i criteri da seguire, ai fini della valutazione del succitato servizio

Graduatoria interna di istituto

Nella graduatoria interna (e nella mobilità d’ufficio) il servizio pre-ruolo è valutato: punti 3 ogni anno per i primi 4 anni, mentre il periodo eccedente i 4 anni è valutato 2/3, ossia 2 punti ogni anno. Dunque:

  • 3 punti ogni anno per i primi 4 anni
  • 2 punti ogni anno dal quinto anno

Le regole i criteri da seguire, ai fini della valutazione, sono quelli sopra linkati

Quesito

Una nostra lettrice chiede quanto segue:

Sono una docente di scuola primaria a tempo indeterminato da 21 anni su posto comune. Ho una laurea in lingue e letterature straniere e prima di entrare di ruolo ho insegnato lingua inglese e francese da dicembre fino al termine delle lezioni (giugno dell’anno successivo) in un istituto tecnico legalmente riconosciuto. Vorrei sapere se posso utilizzare tale periodo come anzianità di servizio valida anche per la scuola primaria. 

La risposta al quesito è negativa, ma non perché il servizio in questione è stato svolto in altro grado di istruzione rispetto a quello di titolarità o perché non siano stati raggiunti i previsti 180 giorni di servizio (che la nostra lettrice ha maturato), ma in quanto svolto presso un istituto legalmente riconosciuto. Nella premessa alle note riguardanti le tabelle di valutazione, infatti, leggiamo quanto segue:

Il servizio prestato nelle scuole paritarie non è valutabile in quanto non riconoscibile ai fini della ricostruzione di carriera. E’ fatto salvo il riconoscimento del servizio prestato:
a) fino al 31.8.2008 nelle scuole paritarie primarie che abbiano mantenuto lo status di parificate congiuntamente a quello di paritarie
b) nelle scuole paritarie dell’infanzia comunali
c) nelle scuole secondarie pareggiate (art. 360 del T.U.).

Dunque, non trattandosi di una scuola secondaria pareggiata, come detto sopra, il servizio in questione non può essere valutato.

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Percorsi abilitanti: pubblicati i bandi dei 30 e 60 cfu, scadenza 5 giugno, affidati ad EUROSOFIA E.C.P. Pegaso