Mobilità docenti, Uffici Scolastici pubblicano bollettini con precedenze

Stampa

Mobilità docenti a.s. 2019/20: gli Uffici Scolastici stanno pubblicando i file con tutti i movimenti provinciali e interprovinciali. 

Ricordiamo che quest’anno è stata stabilita una data unica per i movimenti di tutti i gradi di scuola, in modo da avere tutti i posti disponibili.

Per la mobilità è stato utilizzato il 50% dei posti disponibili

Nel triennio di vigenza del contratto le percentuali sono:

  • 2019-20: 40 % ai trasferimenti interprovinciali e 10% ai passaggi;
  • 2020-21: 30% ai trasferimenti interprovinciali e 20% ai passaggi;
  • 2021/22: 25% ai trasferimenti interprovinciali e 25% ai passaggi;

Per il 2019/20, dunque, la percentuale maggiore è stata destinata ai trasferimenti.

La mobilità è stata articolata in

  • fase comunale;
  • fase provinciale;
  • fase interprovinciale.

Dall’a.s. 2019/20 tutti i docenti sono titolari su scuola.

Vincolo triennale

Interesserà i docenti soddisfatti nel movimento volontario su scuola. Si tratta di un vincolo che obbliga i docenti coinvolti a rimanere tre anni nella scuola di nuova titolarità senza poter, quindi, partecipare alla mobilità per un triennio

Il vincolo triennale scatta per tutte le preferenze analitiche su scuola inserite nella domanda, nel caso il docente sia soddisfatto per una di queste.

Tale vincolo si applica , inoltre, anche per il movimento nel comune di titolarità mediante preferenza sintetica, cioè per il trasferimento ottenuto con preferenza sintetica su distretto sub-comunale, oppure per il trasferimento da sostegno a materia e viceversa o per la mobilità professionale ottenuti con preferenza sintetica sul distretto sub-comunale o sull’intero comune di titolarità.

Stampa

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche