Mobilità docenti ed educatori: pubblicati i movimenti, accolta soltanto una domanda su tre per mancanza dei posti

Messaggio sponsorizzato

item-thumbnail

Radamante riapre i termine per ricorrere con l’avv. Ursini che ha già ottenuto un’ordinanza favorevole del CDS per ottenere la mobilità sul 100% dei posti vacanti e per ottenere il trasferimento. Adesioni entro il 30 giugno ore 23.59 al seguente link. Successivamente sarà possibile aderire soltanto al giudice del lavoro con ricorsi ex 700 d’urgenza.

Sono stati pubblicati gli esiti dei trasferimenti e i passaggi di cattedra e ruolo in ogni provincia per la Mobilità docenti 2020. L’associazione europea ricorre per ottenere l’annullamento dell’ordinanza ministeriale n. 182 sulla mobilità del 23 marzo 2020 laddove limita la percentuale dei posti utili ai fini del trasferimento del personale docente ed educativo. Per aderire, clicca qui

Come riporta Orizzonte Scuola, per la Mobilità docenti 2020, sono stati resi noti i file dei movimenti per infanzia, primaria, secondaria I e secondaria II grado. Per visionare i file, clicca qui.

Radamante ha deciso di ricorrere al Tar del Lazio per ottenere l’annullamento dell’ordinanza ministeriale n. 182 sulla mobilità del 23 marzo 2020 laddove limita la percentuale dei posti utili ai fini del trasferimento del personale docente ed educativo. Possono aderire al ricorso tutti i docenti e gli educatori che hanno prodotto per tempo domanda di Mobilità territoriale per ottenere il trasferimento sul 100% dei posti vacanti e disponibili.

Per tutte le informazioni e aderire al ricorso, clicca qui.

Per contattare Radamante, scrivi un’e-mail all’indirizzo [email protected].

Versione stampabile
Argomenti: