Mobilità docenti e ATA 2024-25: precisazioni sui servizi, esigenze di famiglia, precedenze. Vademecum

WhatsApp
Telegram

L’Ambito territoriale di Siena ha pubblicato un utile vademecum sulle domande di mobilità per l’anno scolastico 2024-25 del personale docente e ATA. Le disposizioni sulle domande sono state rese note con l’ordinanza n. 30 del 23 febbraio 2024.

Ricordiamo le date utili:

Personale docente

26 febbraio – 16 marzo 2024: presentazione domanda
23 aprile 2024: chiusura adempimenti di competenza degli uffici periferici del Ministero
17 maggio 2024: pubblicazione esiti

Personale ATA

8 – 25 marzo 2024: presentazione domanda
6 maggio 2024: chiusura adempimenti di competenza degli uffici periferici del Ministero
27 maggio 2024: pubblicazione esiti

Ordinanza Ministeriale n. 30 del 23 febbraio 2024 mobilità personale docente, educativo ed A.T.A. a.s. 2024/25

Vademecum mobilità

Tra le indicazioni generali:

  • Leggere attentamente la normativa prima della compilazione della domanda e in particolare le note comuni alle tabelle dei trasferimenti del CCNI/2022.
  • Indicare esclusivamente i servizi e i titoli valutabili. I servizi e i titoli devono essere autocertificati in maniera esatta e puntuale in modo da consentire il dovuto controllo amministrativo.
  • Tutto ciò che è inserito nella domanda di mobilità deve essere documentato con dichiarazione personale redatta ai sensi delle disposizioni contenute nel D.P.R. 28.12.2000 n. 445 e successive modifiche (preferibilmente in formato pdf). Si ricorda che la non veridicità delle dichiarazioni rese è sanzionabile penalmente.
  • Le domande devono essere corredate dalla documentazione attestante il possesso dei titoli per l’attribuzione dei punteggi previsti dalle tabelle di valutazione allegate al contratto sulla mobilità del personale della scuola, nonché da ogni altra certificazione richiesta dallo stesso contratto o dalla presente ordinanza (art. 3 comma 13 OM 30/24). La domanda priva di allegati sarà convalidata a punteggio minimo (punteggio zero).

Precisazioni sui servizi personale docente

  • In relazione alla valutazione e al calcolo dei giorni del servizio PRE-RUOLO si ricorda che è valutabile se è stato prestato per almeno 180 giorni o ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale.
  • Per la corretta compilazione e il calcolo dei titoli di servizio occorre compilare l’allegato D che assume valore di autocertificazione e dovrà essere allegato alla domanda presentata su Istanze online
  • Ai fini della dichiarazione del servizio continuativo occorre compilare e produrre l’allegato F.
  •  Il servizio di ruolo prestato come specialista per l’insegnamento della lingua straniera è valutabile soltanto dall’a.s.1992/93 all’a.s.1997/98;
  • Il servizio prestato nelle scuole paritarie non è valutabile in quanto non riconoscibile ai fini della ricostruzione di carriera. È fatto salvo il riconoscimento del servizio prestato fino al 31.08.2008 nelle scuole paritarie primarie che abbiano mantenuto lo status di parificate congiuntamente a quello di paritarie e del servizio comunque prestato nelle scuole paritarie dell’infanzia comunali (CCNI/2022);
  • Il servizio sul sostegno è raddoppiato solo se prestato con il prescritto titolo di specializzazione;
  • Nell’anzianità di servizio non si tiene conto dell’anno scolastico in corso (CCNI/2022 – note comuni alle tabelle);
  • Nel computo degli anni prestati senza soluzione di continuità non deve essere conteggiato il primo anno di immissione in ruolo laddove prestato su sede provvisoria;
  • Il servizio nelle scuole di montagna è raddoppiato ai sensi della Legge 01.03.1957 n. 90 in presenza dei seguenti requisiti:
    – plessi scolastici ubicati in comuni considerati montani ai sensi della Legge 657/1957 (scuole pluriclassi con uno o due insegnanti poste nei comuni considerati sedi disagiate di montagna);
    – scuole con unica pluriclasse e con non più di due insegnanti

Precisazioni servizi ATA

  • Per la corretta compilazione e il calcolo dei titoli di servizio occorre compilare l’allegato D ATA che assume valore di autocertificazione e dovrà essere allegato alla domanda presentata su Istanze online.
  • Per la dichiarazione del servizio continuativo è necessario compilare e allegare alla domanda l’allegato E ATA. Ai fini della continuità del servizio non si valuta l’anno in corso.
  • Ai fini dell’attribuzione del punteggio aggiuntivo ai sensi del Titolo I lettera F della tabella di valutazione Allegato E. del CCNI è necessario compilare e allegare alla domanda l’allegato F ATA.

Esigenze di famiglia

Indicare con esattezza il comune di ricongiungimento nella casella delle esigenze di famiglia. Ai fini del riconoscimento di suddetta precedenza è indispensabile autocertificare la residenza del familiare a cui si intende ricongiungersi e la data di decorrenza della stessa (anteriore di almeno tre mesi rispetto alla pubblicazione dell’O.M. sulla mobilità);

VADEMECUM

La video guida di Orizzonte Scuola per la compilazione della domanda docenti

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali).

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri