Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Mobilità docenti 2024, passaggio ruolo: quanti e quali concorsi si valutano. Anno prova per chi lo ottiene

WhatsApp
Telegram

Entro il prossimo 16 marzo, gli interessati presentano domanda di trasferimento e/o passaggio. Valutazione concorsi mobilità professionale e anno di prova. Le risposte ai quesiti.

Quesito 1

Scrivo alla vostra redazione per via di un dubbio relativo alla mobilità professionale. Sono un docente immesso in ruolo sulla classe A022 a seguito del concorso ordinario 2020. Con lo stesso concorso ho conseguito abilitazione per la classe A011 e vorrei dunque chiedere passaggio di ruolo. So che nella mobilità professionale ai fini del punteggio vengono valutati i concorsi superati ulteriori rispetto a quello relativo al ruolo di appartenenza. La mia domanda è: posso inserire il superamento delle prove per la CDC A011 come ulteriore concorso superato oppure, trattandosi del medesimo bando di concorso rispetto a quello del ruolo di appartenenza, non ne ho diritto?

Nella mobilità professionale (passaggi ruolo/cattedra), come dice la lettrice e diversamente da quella territoriale (trasferimenti), è possibile valutare più di un concorso, come leggiamo nella Tabella B, allegata al CCNI 2022/25. Il primo inserito (non dunque in ordine temporale) è valutato 12 punti, fermo restando che sia sempre un pubblico concorso per esami e titoli, per l’accesso al ruolo di appartenenza o di livello pari o superiore a quello di appartenenza; gli ulteriori concorsi, diversi dal primo, sono valutati 6 punti ciascuno, purché siano sempre pubblici concorsi ordinari per titoli ed esami per l’accesso ai ruoli di livello pari o superiori a quello di appartenenza. Considerato che la lettrice ha partecipato a due distinte procedure (primo grado e secondo grado), a prescindere dal bando unico, la stessa potrà inserire i due concorsi.

Quesito 2

Sono docente di ruolo in A01, con concorso straordinario del 2020, e voglio richiedere il passaggio di ruolo alla A17 (quindi cambiando da secondaria di primo grado a secondaria di secondo grado). Ho cercato in diversi tutorial ma non ho trovato la risposta alla mia domanda. Nella sezione titoli generali, alla voce 10 si richiede di inserire se vincitori di concorso ordinario (e quindi indico NO). Alla voce 11 invece è scritto “ulteriori concorsi pubblici per accesso al ruolo di appartenenza o a ruoli di livelli pari o superiore”. Posso quindi intendere che lo straordinario sia incluso alla voce 11? Perché in molti tutorial non viene mostrata la voce 11 per cui non ho trovato risposta alla mia domanda.

La risposta è negativa: il concorso straordinario non è valutato, ai sensi della summenzionata Tabella B, ove leggiamo quanto segue:

  • A) per il superamento di un pubblico concorso ordinario per esami e titoli, per l’accesso al ruolo di appartenenza (1), al momento della presentazione della domanda, o a ruoli di livello pari o superiore a quello di appartenenza (10) P. 12
  • B) Per ulteriori concorsi pubblici ordinari per esami e titoli per l’accesso ai ruoli di livello pari o superiori a quello di appartenenza diversi da quello di cui al punto A, per ogni concorso p. 6

Come si legge nel secondo punto sopra riportato, anche gli ulteriori concorsi devono essere ordinari per titoli ed esami, per cui quelli straordinari non vi rientrano.

Quesito 3

Se si ottiene il passaggio di ruolo da scuola secondaria di 1° grado a 2° grado per classi di concorso unificate ( A48 e A 49), si deve fare anno di prova?

Sì, chi ottiene il passaggio di ruolo (a meno che non si tratti di un passaggio di ritorno, ossia passaggio in un ruolo in relazione al quale l’anno di prova è stato già superato) deve svolgere l’anno di prova, come si legge nell’articolo 2 del DM 226/2022:

Sono tenuti ad effettuare, il percorso di formazione e periodo annuale di prova in servizio:

  • a. i docenti che si trovano al primo anno di servizio con incarico a tempo indeterminato, a qualunque titolo conferito, che aspirino alla conferma nel ruolo;
  • b. i docenti per i quali sia stata richiesta la proroga del periodo di formazione e periodo annuale di prova in servizio o che non abbiano potuto completarlo negli anni precedenti. In ogni caso la ripetizione del periodo comporta la partecipazione alle connesse attività di formazione, che sono da considerarsi parte integrante del servizio in anno di prova;
  • c. i docenti per i quali sia stato disposto il passaggio di ruolo;
  • d. i docenti vincitori di concorso, che abbiano l’abilitazione all’insegnamento o che l’acquisiscano ai sensi dell’articolo 13, comma 2 del Decreto Legislativo, che si trovano al primo anno di servizio con incarico a tempo indeterminato.

Il fatto che le due classi di concorso siano state accorpate non influisce, in quanto trattasi di ruoli diversi, distinzione questa prevista anche nell’articolo 2 dello stesso decreto MIM-MUR del 23/12/2023 di accorpamento:

  • Relativamente alle classi di concorso A-01, A-12, A-22, A-30 e A-48, A-70 e A-71, resta ferma la distinzione dei ruoli della scuola secondaria di I grado e della scuola secondaria di II grado.

Per completezza di informazione ricordiamo di seguito i requisiti richiesti per il passaggio di ruolo nonché le caratteristiche che un concorso deve avere per essere valutato nella mobilità (le indicazioni di seguito riportate per la valutazione del concorso sono valide sia per i trasferimenti che per i passaggi, sebbene in questi ultimi se ne può valutare più di uno, nonché per le graduatorie interne di istituto).

Requisiti passaggio ruolo

Ai sensi dell’art. 4/1 del CCNI 2022/25, il passaggio di ruolo/cattedra su posto comune può essere chiesto dai docenti che:

  1. abbiano superato l’anno di prova;
  2. siano in possesso dell’abilitazione per il grado di istruzione richiesto o, nel caso di passaggio di cattedra, per la classe di concorso richiesta.

Nel caso in cui il passaggio di ruolo sia richiesto per posto di sostegnoai due requisiti suddetti se ne aggiunge un altro (art. 4, comma 3), ossia il possesso del titolo di specializzazione su sostegno per il grado richiesto. Quindi, in tal caso, i requisiti sono i seguenti:

  1. aver superato l’anno di prova
  2. essere in possesso dell’abilitazione per il grado richiesto ovvero per la classe di concorso richiesta;
  3. essere in possesso del titolo di specializzazione per l’insegnamento sul corrispondente posto di sostegno.

Concorsi

Quali si valutano

Per la valutazione del concorso (nella mobilità e nella graduatorie interne) e la conseguente attribuzione del punteggio, vanno seguiti i criteri di seguito riportati e devono concorrere le condizioni seguenti:

  • il concorso deve essere ordinario per titoli ed esami;
  • il concorso deve essere stato svolto per l’accesso al ruolo di appartenenza oppure a ruoli di livello pari o superiore al predetto ruolo di appartenenza. Pertanto: i concorsi ordinari a posti della scuola primaria si valutano, oltre che nella primaria, nella scuola dell’infanzia; i concorsi ordinari a posti della scuola secondaria di secondo grado si valutano, oltre che nel secondo grado, nella scuola secondaria di primo grado, nella scuola primaria e dell’infanzia; i concorsi ordinari a posti della scuola secondaria di primo grado, oltre che nel primo grado, si valutano nella scuola primaria e dell’infanzia; si valutano, soltanto nell’ambito del ruolo dei docenti diplomati, i concorsi ordinari a posti di insegnante diplomato nella scuola secondaria di II grado; i concorsi ordinari a posti della scuola dell’infanzia si valutano nella sola scuola dell’infanzia;
  • il concorso a cattedre di educazione fisica, indetto con il decreto ministeriale 5/5/73 – i cui atti sono stati approvati con decreto ministeriale 28/2/80 – è valevole esclusivamente per cattedre nella scuola secondaria di primo grado.

Evidenziamo che:

  • i concorsi ordinari a posti di personale educativo sono da considerare di livello pari ai concorsi della scuola primaria, per cui si valutano sia nella primaria che nella scuola dell’infanzia;
  • i concorsi a posti di personale ispettivo e dirigente scolastico sono da considerare di livello superiore rispetto ai concorsi a posti di insegnamento, per cui si valutano nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado.

Quali non si valutano

Non sono valutati sia nella mobilità che nelle graduatorie interne di istituto:

  • i concorsi riservati per il conseguimento dell’abilitazione o dell’idoneità all’insegnamento;
  • i concorsi ordinari ai soli fini del conseguimento dell’abilitazione;
  • i concorsi indetti ai sensi del D.D.G. 85 del 2018 e D.M. 631 del 2018 (concorso straordinario scuola secondaria di primo e secondo grado);
  • il concorso straordinario per la scuola dell’infanzia e primaria.

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali).

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Percorsi abilitanti riapertura straordinaria 60 cfu. Scadenza adesioni 24 giugno. Contatta Eurosofia