Mobilità docenti 2023/24, rientro e restituzione al ruolo di provenienza: indicazioni

WhatsApp
Telegram

Mobilità 2023/24: in corso, con scadenza il 21 marzo, le domande per il personale docente; dal 9 al 29 marzo le domande per il personale educativo; dal 17 marzo al 3 aprile le istanze per il personale ATA. All’articolo 3, comma 3, dell’OM 36 dell’1 marzo le specifiche su rientro e restituzione al ruolo di provenienza.

Il personale, il cui rientro e restituzione al ruolo di provenienza è disciplinato dal CCNI 2022, è tenuto a presentare domanda, avvalendosi del modello pubblicato sul sito del MIM nella sezione Mobilità, secondo le modalità previste dal Codice dell’amministrazione digitale (es. posta elettronica certificata), all’Ufficio scolastico regionale – Ufficio territorialmente competente rispetto alla provincia scelta per il rientro, entro il quindicesimo giorno precedente il termine ultimo per la comunicazione delle domande al SIDI per il proprio ruolo, ai fini dell’assegnazione della scuola di titolarità prima delle operazioni di mobilità.

Nell’impossibilità di ottenere le sedi richieste, per mancanza di disponibilità, gli interessati sono riammessi nei termini e possono presentare domanda di mobilità al predetto Ufficio, il quale la acquisisce al sistema informativo per l’assegnazione della titolarità definitiva nel corso delle operazioni di movimento.

ORDINANZA n. 36

Restituzione al ruolo di provenienza

La richiesta di restituzione al ruolo di provenienza può essere presentata dalle seguenti due categorie di docenti:

1- docenti che cessano dal collocamento fuori ruolo e che chiedono la restituzione al proprio ruolo e alla titolarità di provenienza

2- docenti passati in altro ruolo di insegnamento del comparto scuola in seguito a mobilità professionale

Rientrano nella prima categoria i docenti che si trovano in una delle seguenti condizioni:

  • docenti distaccati a supporto dell’autonomia scolastica
  • docenti assegnati presso Enti e Associazioni individuate dal MIUR che svolgono attività di prevenzione del disagio psico-sociale o di assistenza, cura, riabilitazione e reinserimento di tossicodipendenti
  • docenti assegnati presso Enti che operano nel campo della formazione e della ricerca educativa
  • docenti impegnati in attività di insegnamento nelle scuole italiane all’estero

Rientrano nella seconda categoria i docenti che hanno chiesto e ottenuto passaggio di ruolo.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Segui un metodo vincente. Non perderti la lezione in sincrono a cura della Dott.ssa Evelina Chiocca sul Pei