Mobilità docenti 2022: se richiedo sia posto comune che sostegno come vengono analizzate le preferenze. In orizzontale o verticale?

WhatsApp
Telegram

Mobilità docenti 2022: è possibile presentare domanda di trasferimento o passaggio di cattedra /ruolo entro il 15 marzo 2022. Grazie ai question time organizzati da Orizzonte Scuola numerosi docenti hanno presentato l’istanza, altri sono ancora indecisi sulle preferenze da esprimere anche perchè gli Uffici Scolastici pubblicano le relative disponibilità con il contagocce.

In linea generale, i posti a disposizione potrebbero essere molto pochi.

Mobilità docenti 2022/23, posti disponibili per trasferimenti e passaggi di ruolo: un anno “di magra”. Ecco perché

Una delle richieste più frequenti, da parte dei docenti in possesso delle specifico titolo, è come gestire la domanda in cui si richiede sia il posto comune che il posto di sostegno.

La richiesta arriva perlopiù da docenti che sono sì in possesso del titolo di specializzazione sostegno ma che, per tanti motivi, non sentono sia quella la strada giusta per l’insegnamento. E quindi vorrebbero giustamente tenere quella su posto di sostegno come ultima opzione.

Come si compila la domanda in questo caso?

  1. il docente deve indicare a quale tipologia di posto vuole accedere con priorità
  2. indicare le preferenze analitiche (singola scuola) o sintetiche (comune, distretto, provincia)

nel caso in cui il docente dia la priorità al trasferimento su posto comune e indichi la preferenza sintetica Comune, il sistema scorre tutte le scuole del Comune scelto cercando un posto comune da assegnare. Se non lo trova attiva la ricerca su posto di sostegno prima di passare alla preferenza successiva.

Se il docente ha inserito preferenze analitiche, cioè singole scuole, per ogni scuola il sistema cerca prima posto comune e poi posto di sostegno.

In questo caso potrebbe verificarsi che il sistema trovi un posto di sostegno nella scuola n. 1 mentre nella scuola n. 2 ci sarebbe stato un posto comune.

Ma in questo caso ha prevalso la richiesta di avere proprio quella scuola, evidentemente perchè ritenuta vantaggiosa da altri punti di vista, anche se poi il trasferimento avviene sul posto meno gradito.

Ci sono tante variabili da considerare, e non è facile operare una scelta, soprattutto perché ci si trova a compilare la domanda di mobilità senza una reale conoscenza dei posti a disposizione e delle scuole in cui ci saranno effettivamente posti vacanti.

Anche il prospetto dei pensionamenti ci dà una visione solo parziale, in quanti tanti posti si creano e vengono occupati proprio durante la fase dei movimenti.

Abbiamo analizzato questa problematica nell’articolo

Mobilità docenti, domanda di trasferimento: chi richiede sia posto comune che sostegno deve conoscere come si valutano le preferenze

e affrontato l’argomento anche con il sindacalista Anief Prof. Giuseppe Faraci

È possibile richiedere consulenza specifica scrivendo a [email protected] (non è assicurata risposta individuale, ma la trattazione di tematiche generali).

È possibile seguire le notizie e le schede di approfondimento in Mobilità

È possibile partecipare al nostro forum di reciproco aiuto

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur