Mobilità docenti 2021, valutazione titoli: differenze trasferimento e passaggio. Video guida

Stampa
#insegnanti

Mobilità docenti per l’a.s. 2021/22, titoli generali: quali si valutano e quanto punteggio spetta. Video-guida a cura di Andrea Carlino e Nino Sabella.

Presentazione domande

Le date di presentazione delle domande di mobilità territoriale ( trasferimenti) e professionale (passaggi di ruolo/cattedra), di comunicazione dei posti e delle domande al SIDI e di pubblicazione dei movimenti, come leggiamo nell’OM 106/2021, sono le seguenti:

  • presentazione domande: dal 29 marzo al 13 aprile 2021
  • comunicazione posti disponibili e domande al SIDI entro il 19 maggio 2021
  • pubblicazione movimenti il 7 giugno 2021

Valutazione titoli generali

Punteggi e tabella di valutazione

I docenti che presentano domanda di trasferimento e/o di passaggio di ruolo/cattedra partecipano ai movimenti con il punteggio derivante da: anzianità di servizio; esigenze di famiglia (per i soli trasferimenti) e titoli generali.

Per l’attribuzione del punteggio si fa riferimento alla Tabella A) “Tabella di valutazione dei titoli ai fini dei trasferimenti a domanda e d’ufficio del personale docente ed educativo” e alla Tabella B) “Tabella di valutazione dei titoli ai fini della mobilità professionale del personale docente ed educativo”, costituenti l’Allegato 2 al CCNI sulla mobilità 2019/22.

Vediamo in questa video-guida, nell’ambito della valutazione dei titoli generali, quali sono le differenze fra trasferimenti e passaggi di ruolo/cattedra, quali titoli vengono valutati e quanto punteggio spetta.

Differenze trasferimenti e passaggi

Rispetto alla Tabella A riguardante i trasferimenti, nella Tabella B – sezione B2 – relativa ai passaggi di ruolo/cattedra:

  • è prevista la valutazione di più di un concorso [punti 12 per il superamento di un pubblico concorso ordinario per esami e titoli, per l’accesso al ruolo di appartenenza, al momento della presentazione della domanda, o a ruoli di livello pari o superiore a quello di appartenenza (come nei trasferimenti); punti 6 per ogni ulteriore pubblico ordinario per esami e titoli per l’accesso ai ruoli di livello pari o superiori a quello di appartenenza diverso da quello di cui al punto precedente];
  • la laurea e il dottorato di ricerca sono valutati un punto in più rispetto ai trasferimenti (Punti 6 invece che 5);
  • si valuta una tipologia di servizio in più: punti 3 per ogni anno di servizio (e comunque per un periodo non inferiore a 180 gg.) prestato in utilizzazione nello stesso posto o classe di concorso per cui è richiesto il passaggio (Crediti professionali).

Titoli generali

Questi tutti i titoli valutabili e il relativo punteggio attribuito ad ognuno di essi:

  • punti 12 per il superamento di un concorso pubblico ordinario per esami e titoli, per l’accesso al ruolo di appartenenza o a ruoli di livello pari o superiore a quello di appartenenza; punti 6 per ogni ulteriore pubblico ordinario per esami e titoli per l’accesso ai ruoli di livello pari o superiori a quello di appartenenza diverso da quello di cui al punto precedente (per i soli passaggi di ruolo cattedra);
  • punti 5 per ogni diploma di specializzazione o perfezionamento assimilato;
  • punti 1 per ogni corso di perfezionamento di durata non inferiore ad un anno;
  • punti 3 per ogni diploma universitario (diploma accademico di I livello, laurea di I livello o breve o diploma ISEF) conseguito oltre al titolo di studio attualmente necessario per l’accesso al ruolo di appartenenza;
  • punti 5 (6 per i passaggi di ruolo/cattedra) per ogni diploma di laurea con corso di durata almeno quadriennale (compreso il diploma di laurea in scienze motorie), per ogni diploma di laurea magistrale (specialistica), per ogni diploma accademico di II livello (compreso il diploma rilasciato da accademia di belle arti o conservatorio di musica, vecchio ordinamento, conseguito entro il 31.12.2017) conseguito oltre al titolo di studio attualmente necessario per l’accesso al ruolo di appartenenza;
  • punti 5 (6 per i passaggi di ruolo cattedra) per il conseguimento del dottorato di ricerca (si valuta un solo titolo;
  • punti 1 per ogni partecipazione agli esami di Stato di II grado di cui alla legge n. 425/97 e al DPR n. 323/98, fino all’a.s. 2000/2001, in qualità di presidente di commissione o di componente esterno o di componente interno, compresa l’attività svolta dal docente di sostegno all’alunno disabile che sostiene l’esame;
  • punti 3 (crediti professionali) per ogni anno di servizio (e comunque per un periodo non inferiore a 180 gg.) prestato in utilizzazione nello stesso posto o classe di concorso per cui è richiesto il passaggio (per i soli passaggi di ruolo/cattedra);
  • punti 1 per la certificazione CLIL di Corso di Perfezionamento per l’insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera (le certificazione viene rilasciata a chi: è in possesso di certificazione di Livello C1 del QCER; ha frequentato il corso metodologico, ha sostenuto la prova finale);
  • punti 0,5 per l’attestato di frequenza di predetto Corso di Perfezionamento (per i docenti non in possesso della Certificazione).

MOBILITÀ 2021, domande al via: vincoli, punteggio, come compilare la domanda [LO SPECIALE CON LE VIDEO GUIDE]

Stampa

Insegnare all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!