Mobilità docenti 2021, valutazione laurea, corso perfezionamento, diploma specializzazione, concorso. FAQ

WhatsApp
Telegram

Mobilità docenti per l’a.s. 2021/22, valutazione titoli generali: corsi di perfezionamento, diplomi specializzazione, laurea, dottorato di ricerca e concorso. FAQ su alcuni dei titoli generali previsti dalle tabelle di valutazione.

Presentazione domande

L’OM n. 106 del 29 marzo 2021 ha disposto che le domande di trasferimento (mobilità territoriale) e passaggio di ruolo/cattedra (mobilità professionale) del personale docente vengano presentate dal 29 marzo al 13 aprile 2021, tramite Istanze Online.

I movimenti saranno pubblicati il 7 giugno 2021, mentre la comunicazione dei posti e delle domande al SIDI avverrà entro il 19 maggio 2021.

Punteggio mobilità

I docenti partecipano ai trasferimenti e ai passaggi di ruolo/cattedra sulla base di: precedenze e punteggio derivante da anzianità di servizio, esigenze di famiglia (per i soli trasferimenti) e titoli generali. Le precedenze operano solo nella mobilità territoriale volontaria (trasferimenti volontari), eccetto la prima precedenza – articolo 13/1, punto I, del CCNI 2019/22 – che opera anche nei trasferimenti.

Il punteggio succitato è attribuito in base alla Tabella A) relativa ai trasferimenti e alla Tabella B relativa ai passaggi.  La valutazione dei titoli generali, nello specifico, avviene sulla base della sezione A3 della Tabella A) e della sezione B2 della Tabella B).

Ecco, come detto all’inizio, una serie di FAQ sulla valutazione di: corsi di perfezionamento; diplomi specializzazione; dottorato di ricerca; laurea breve e magistrale; laurea in SFP; concorsi.

Corsi perfezionamento e diplomi specializzazione

D. Quanti punti sono attribuiti per un corso di perfezionamento/master di 1° o 2° livello? 

R. Per ogni corso di perfezionamento, così come per ogni master di 1° o 2° livello, sono attribuiti punti 1.

D.  Quanti corsi di perfezionamento/master di 1° o 2° livello vengono valutati per ciascun anno accademico?

R.  Si valuta un solo corso/master per lo stesso o gli stessi anni accademici.

D. I corsi di perfezionamento, svolti a partire dall’a.s. 2005/2006, devono avere particolari caratteristiche ?

R. I corsi di perfezionamento, svolti a partire dall’a.s. 2005/06, sono valutati a condizione che siano di durata annuale, con 1500 ore complessive di impegno, con un riconoscimento di 60 CFU e con esame finale.

D. Sono in possesso di un diploma di specializzazione conseguito in corsi post universitari, chiedo se e quanto è valutato. 

R. Tale titolo è valutato punti 5.

D. Quanti diplomi di specializzazione si possono valutare  per lo stesso o gli stessi anni accademici o di corso?

R. Uno soltanto.

D. Sono in possesso di un diploma di perfezionamento, è valutato come il diploma di specializzazione suddetto?

R. Sì, ai diplomi di specializzazione sono assimilati i diplomi di perfezionamento post-laurea, previsti dal precedente ordinamento universitario, a condizione che: abbiano durata minima biennale, prevedano esami specifici per ogni materia nel corso dei singoli anni e l’esame finale.

D. Il titolo di Specializzazione per l’insegnamento ad alunni in situazione di disabilità e i titoli rilasciati dalle Scuole di Specializzazione per l’insegnamento nella scuola secondaria (SSIS) sono valutati? 

R. No, perché non possono essere considerati titoli generali aggiuntivi, in quanto validi sia per l’accesso ai ruoli sia per il passaggio.

Dottorato di ricerca

D. Quanto è valutato il dottorato di ricerca nei trasferimenti? 

R. Il dottorato è valutato punti 5.

D. Quanto è valutato il dottorato di ricerca nei passaggi di ruolo/cattedra? 

R. Nei passaggi il dottorato è valutato punti  punti 6.

D. Quanti dottorati è possibile aver valutati? 

R. E’ possibile valutare un solo titolo (ossia un solo dottorato).

Laurea breve e magistrale

D. Quanto è valutato il diploma universitario [diploma accademico di primo livello, laurea di primo livello o breve, diploma Istituto Superiore di Educazione Fisica (ISEF)]?

R. Il diploma universitario è valutato punti 3.

D. Vi sono condizioni per la valutazione del diploma universitario?

R. Le uniche condizioni sono che:

  • sia un titolo ulteriore rispetto a quello attualmente richiesto per l’accesso al ruolo di appartenenza;
  • il docente non abbia conseguito la laurea specialistica o magistrale cui si accede con la medesima la laurea triennale o di I livello (questo perché si valuta o la laurea triennale/di I livello oppure la specialistica/magistrale; non si può avere attribuito il punteggio due volte per il medesimo titolo, sebbene distinto tra laurea triennale/di I livello e specialistica/magistrale). Nel caso il docente abbia conseguito un diploma di laurea, ossia la laurea specialistica o magistrale, cui si accede con la stessa laurea triennale o di I livello, avrà valutato il predetto diploma diploma di laurea e non la laurea triennale/di I livello. 

D. Quanti punti sono attribuiti per ogni diploma di laurea [diploma di laurea con corso di durata almeno quadriennale (ivi compreso il diploma di laurea in scienze motorie), diploma di laurea magistrale (specialistica), diploma accademico di secondo livello (ivi compreso il diploma rilasciato da accademia di belle arti o conservatorio di musica, vecchio ordinamento, conseguito entro il 31/12/2017, ai sensi della legge n. 228/2012)] nei trasferimenti?

R. Sono attribuiti punti 5.

D. Quanti punti sono attribuiti per ogni diploma di laurea nei passaggi di ruolo/cattedra?

R. Sono attribuiti punti 6.

D. Sono in possesso della laurea in scienze della formazione primaria-indirizzo primaria e sono titolare nella scuola primaria, cui ho avuto accesso grazie al diploma magistrale conseguito nel 1998. La laurea in SFP mi sarà valutata?

R. No, in quanto è titolo attualmente richiesto per l’accesso al ruolo in cui è titolare. La laurea in SFP si valuta nei seguenti casi:

  • al docente titolare nella scuola dell’infanzia con laurea in scienze della formazione primaria-indirizzo primaria;
  • al docente titolare nella scuola primaria con laurea in scienze della formazione primaria indirizzo-infanzia.

Concorsi

D. Quanti punti sono attribuiti nei trasferimenti per il superamento di un concorso pubblico ordinario? 

R. Nei trasferimenti per il superamento di un concorso pubblico ordinario sono attribuiti  punti 12, a condizione che il concorso, per esami e titoli, sia per l’accesso al ruolo di appartenenza, al momento della presentazione della domanda, o a ruoli di livello pari o superiore a quello di appartenenza.

D. Quanti concorsi è possibile valutare? 

R. Nei trasferimenti si valuta un solo concorso con l’attribuzione di punti 12 (come detto sopra).

Nei passaggi di ruol0/cattedra si attribuiscono:

– punti 12 per il superamento di un concorso con le succitate caratteristiche (concorso pubblico ordinario, per esami e titoli, per l’accesso al ruolo di appartenenza, al momento della presentazione della domanda, o a ruoli di livello pari o superiore a quello di appartenenza);

– punti 6 per ogni ulteriore concorso pubblico ordinario per esami e titoli per l’accesso ai ruoli di livello pari o superiore a quello di appartenenza, diverso da quello prima riportato.

D. Sono titolare alla scuola secondaria di secondo grado ed ho superato il concorso scuola dell’infanzia del 1999. Il concorso mi sarà valutato?

R. No, perché il concorso, posto che abbia i requisiti richiesti, è per un ruolo di livello inferiore a quello di appartenenza (vedi FAQ precedente).

D. Ho superato il concorso bandito con DDG n. 85/2018, mi sarà valutato?

R. No, perché si tratta di un concorso non ordinario ma straordinario. Nelle note alle tabelle di valutazione, allegate al CCNI mobilità 2019/22, il suddetto concorso è esplicitamente riportato tra i casi in cui non si procede all’attribuzione di punteggio: “Sono ovviamente esclusi i concorsi riservati per il conseguimento dell’abilitazione o dell’idoneità all’insegnamento e la partecipazione a concorsi ordinari ai soli fini del conseguimento dell’abilitazione, sono altresì esclusi i concorsi indetti ai sensi del D.D.G. 85 del 2018 e D.M. 631 del 2018.” Approfondisci

MOBILITÀ 2021: Modelli, autodichiarazioni, guide su come compilare la domanda [LO SPECIALE AGGIORNATO]

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Scopri la nuova promozione natalizia: “Calendario dell’avvento”