Mobilità docenti 2021, compilazione domanda secondaria primo grado. Guida per immagini

Stampa

Mobilità docenti per l’a.s. 2021/22, trasferimento e passaggio di cattedra nella scuola secondaria di primo grado: come compilare la domanda. Guida per immagini 

Domande

Le domande di mobilità territoriale ( trasferimenti) e professionale (passaggi di ruolo/cattedra) del personale docente si possono presentare sino al 13 aprile 2021, tramite Istanze Online cui accedere con SPID o con le credenziali del portale ministeriale.

Questa, secondo quanto indicato nell’OM 106/2021, la tempistica relativa alla mobilità a.s. 2021/22 del personale docente:

  • presentazione domande: dal 29 marzo al 13 aprile 2021
  • comunicazione posti disponibili e domande al SIDI entro il 19 maggio 2021
  • pubblicazione movimenti il 7 giugno 2021

Vediamo, come detto all’inizio, come si compilano la domanda di trasferimento e la domanda di passaggio di cattedra nella scuola secondaria di primo grado.

Trasferimento primo grado

Ai fini della presentazione della domanda di trasferimento nell’ambito della scuola secondaria di primo grado, i passaggi da effettuare sono i seguenti:

  1. accedere all’area riservata di Istanze Online;
  2. scegliere la domanda di interesse (nel nostro caso “Domanda mobilità Secondaria I grado”)
  3. leggere l’informativa;
  4. visualizzare i dati anagrafici, di recapito e di titolarità;
  5. inserire la domanda di trasferimento (ai fini della compilazione);
  6. procedere alla compilazione delle 8 sezioni previste (anzianità di servizio, esigenze di famiglia, titoli generali, precedenze, scelta tipo di posto, requisiti, preferenze, allegati)
  7. salvare la domanda;
  8. inviare la domanda.

Ecco come procedere:

Accedere all’area riservata di Istanze Online, cliccando su ACCEDI e inserendo le credenziali ministeriali o le credenziali SPID:

Effettuato l’accesso, selezionare la domanda da compilare:

Dopo aver cliccato vai alla compilazione, leggere l’informativa e spuntare l’apposito riquadro, quindi andare avanti:

Si visualizzano i dati anagrafici, di recapito e di titolarità:

Cliccando su avanti, si apre la pagina con le sezioni da compilare (quelle di interesse – non necessariamente vanno compilate tutte, in quanto non tutti possiedono i medesimi titoli, servizi ed eventuali precedenze):

Le sezioni

  • Anzianità di servizio (compilare i punti di interesse: ruolo, altro ruolo, pre-ruolo, sostegno ruolo e pre-ruolo, continuità, punteggio aggiuntivo)

  • Esigenze di famiglia (compilare i punti di interesse: ricongiungimento, figli …)

  • Titoli generali (compilare i punti di interesse: concorso, diploma specializzazione/perfezionamento, dottorato di ricerca, corso di perfezionamento, laurea breve o di I livello …)

  • Precedenze (compilare il punto di interesse, a seconda della precedenza di cui si fruisce tra quelle indicate in ordine di priorità nell’articolo 13, comma 1, del CCNI mobilità 2019/22: non vedenti ed emodializzati, trasferiti d’ufficio nell’ottennio, docenti con disabilità personale, assistenza familiari con grave disabilità …)

  • Scelta tipologia di posto (se si chiede il trasferimento su posto sia comune che di sostegno, si deve indicare l’ordine di preferenza tra le due tipologie di posto, inserendo i relativi numeri (in ordine di gradimento) nella sezione  36; i titolari su sostegno, se ancora nel quinquennio, possono chiedere trasferimento solo per tale tipo di posto, viceversa inseriscono “no” nella sezione 35 e partecipano per posto comune e/o di sostegno; l’ordine numerico va inserito anche da chi partecipa solo per posto comune o solo per posto di sostegno – in questo caso si inserisce solo il numero 1 accanto al tipo di posto richiesto; chi chiede trasferimento su sostegno deve inoltre indicare l’ordine di preferenza tra le diverse tipologie: psicofisico, dell’udito e della vista)

  • Requisiti per insegnare nelle scuole ladine di Trento

  • Preferenze (si possono esprimere sino a 15 preferenze provinciali e/o interprovinciali, indifferentemente sintetiche o analitiche: scuola, comune, distretto, provincia)

Preferenze scuola (una volta inseriti la regione, la provincia e il comune/distretto, e cliccato su seleziona scuole, si apre un menù a tendina con le scuole da scegliere: cliccando su conferma viene inserita la scuola; ripetere la stessa procedura per le altre eventuali scuole da inserire)

Per inserire la preferenza sintetica comune ci si deve spostare sulla relativa voce, indicare la regione e la provincia e poi cliccare su seleziona comune:

A questo punto si apre un menù a tendina con l’elenco dei comuni della provincia:

Cliccando su conferma, si inserisce il comune di interesse (per inserire altri comuni, ripetere la medesima operazione).

Per inserire la preferenza sintetica distretto ci si deve spostare sulla relativa voce, indicare la regione e la provincia e poi cliccare su seleziona distretto:

Si apre un menù a tendina con i distretti da scegliere:

Cliccando su conferma, si inserisce il distretto di interesse (per inserire altri distretti, ripetere l’operazione).

Per inserire la preferenza sintetica provincia ci si deve spostare sulla relativa voce, indicare la regione e la provincia e poi cliccare conferma per l’inserimento:

  • Preferenze sintetiche e tipologie posto/scuole

Nel caso in cui il docente inserisca preferenze sintetiche, al fine di concorrere a determinate tipologie di posto/scuole, è necessario esprimere la relativa disponibilità nella sezione seguente alle preferenze, spuntando l’apposito riquadro (il docente può ottenere le scuole sotto indicate solo se le indica con preferenza puntuale oppure esprima la propria disponibilità spuntando i relativi riquadri, in caso di preferenze sintetiche; la scelta non è differenziabile a livello di singola preferenza sintetica ma è valida per tutte quelle  espresse):

  • Allegati (ultima sezione da compilare è quella relativa agli allegati da inserire, ossia tutta la documentazione attestante quanto dichiarato nella domanda – allegato D per l’anzianità di servizio, dichiarazioni per esigenze di famiglia, titoli, residenza, certificazioni …)

Selezionando dal menù a tendina [si apre cliccando sulla spunta- vedi la freccia], si associa l’allegato alla domanda, allegato che deve essere stato caricato precedentemente (percorso Istanze Online: Home page->Altri servizi->Gestione allegati):

Salvataggio e inoltro domanda

Compilate le sezioni si procede al salvataggio della domanda:

Una volta salvata, si può procedere all’inoltro cliccando su invia (vedi freccia sopra); il sistema chiede il codice personale, inserito il quale la domanda viene inoltrata:

Una volta cliccato su conferma, il sistema invia un messaggio di avvenuto invio:

Una copia della domanda in PDF è conservata in archivio e il docente riceve una email di avvenuto invio dell’istanza all’indirizzo inserito su Istanze Online.

La domanda potrà essere annullata e reinvitata sino al 13 aprile 2021.

Passaggio di cattedra

La maggior parte delle sezioni del passaggio di cattedra sono uguali a quelle della domanda di trasferimento, le differenze stanno nel fatto che:

  • nel passaggio di cattedra non si valutano le esigenze di famiglia (quindi non c’è la relativa sezione);
  • si applica solo la prima delle precedenze indicate nell’articolo 13, comma 1, del CCNI mobilità 2019/22;
  • si deve indicare la classe di concorso per la quale si richiede il passaggio ed eventualmente l’ordine di preferenza rispetto alla domanda di trasferimento e quello rispetto alle eventuali altre domanda di passaggio di cattedra presentate (sempre nel primo grado).

Per accedere alla domanda

Scegliere, dopo aver effettuato l’accesso all’area riservata di Istanze Online (vedi sopra), l’istanza da compilare “Domanda Mobilità Secondaria I grado”:

Poi cliccare su inserisci “Passaggio di Cattedra Scuola Secondaria di I grado”:

Questo invece il punto in cui indicare la classe concorso per cui si richiede il passaggio:

Per il resto, i passaggi da effettuare sono uguali a quelli sopra descritti.

SPECIALE MOBILITA’ OS

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile