Mobilità docenti 2020: fasi, posti disponibili, aliquote per trasferimenti e passaggi di ruolo

Stampa

Mobilità, quali sono i posti disponibili, le fasi e le percentuali destinate ai trasferimenti e ai passaggi di ruolo/cattedra.

Date

Queste le date relative alla presentazione delle domande, alla comunicazione dei posti al SIDI e alla pubblicazione dei movimenti del personale docente:

  • Presentazione domande: dal 28 marzo al 21 aprile 2020
  • Comunicazione delle domande e dei posti al SIDI: 5 giugno
  • Pubblicazione movimenti: 26 giugno

Posti disponibili

Ai fini della mobilità si utilizzano tutti i posti vacanti e disponibili nell’anno scolastico per il quale si effettuano i movimenti, ossia :

  • posti/cattedre vacanti a seguito di variazioni di stato giuridico del personale (es.: dimissioni, collocamento a riposo, decadenza, etc.);
  • posti/cattedre vacanti e disponibili dell’organico dell’autonomia comunicati dall’ufficio territorialmente competente al SIDI entro il 5 giugno 2020;
  • cattedre/posti istituiti ex novo per l’organico dell’autonomia di ciascun anno scolastico e sprovvisti di personale titolare;
  • cattedre/posti già vacanti all’inizio dell’anno scolastico o che si dovessero rendere vacanti a qualsiasi altro titolo, la cui vacanza venga comunicata al SIDI entro il 5 giugno 2020;
  • cattedre/posti non assegnati in via definitiva al personale con contratto a tempo indeterminato;
  • cattedre/posti che si rendono vacanti per effetto dei movimenti in uscita, fatta salva la sistemazione del soprannumerario della provincia.

Dalle suddette disponibilità vanno detratti i posti e le cattedre occupati dal personale rientrato nei ruoli.

Evidenziamo che non sono considerati disponibili le cattedre ed i posti la cui vacanza non sia stata trasmessa al SIDI entro il 5 giugno 2020.

Fasi della mobilità

Le operazioni di trasferimento (mobilità territoriale) e passaggio di ruolo/cattedra (mobilità professionale) si svolgono in tre distinte fasi:

  • I fase comunale: trasferimenti all’interno del comune;
  • II fase provinciale: trasferimenti tra comuni della stessa provincia;
  • III fase interprovinciale e mobilità professionale: trasferimenti interprovinciali e passaggi di ruolo/cattedra.

Mentre per la prima e la seconda fase della mobilità sono utilizzati tutti i posti vacanti e disponibili, al termine della seconda fase, quindi per la terza, il 50% dei posti vacanti e disponibili si accantona per le immissioni in ruolo.

Per i trasferimenti interprovinciali  e per i passaggi di ruolo/cattedra, dunque,  si utilizza il 50% dei posti vacanti e disponibili (in quanto l’altro 50% è destinato alle assunzioni in ruolo).

Nell’ambito della ripartizione suddetta dei posti (50% alle assunzioni e 50% alla mobilità), l’eventuale posto dispari si assegna, per l’a.s. 2020/21, alla mobilità, considerato che nel 2019/20 doveva assegnarsi  alle immissioni in ruolo.

Percentuali destinata a: trasferimento interprovinciali e passaggi di ruolo/cattedra

Il 50% dei posti vacanti e disponibili (come detto sopra) destinati ai trasferimenti interprovinciali  e ai passaggi di ruolo/cattedra per l’a.s. 2020/21 è così ripartito:

  • 30% alla mobilità territoriale interprovinciale (trasferimenti interprovinciali)
  • 20% alla mobilità professionale ( passaggi di ruolo/cattedra)

Tali aliquote sono applicate fatti salvi gli accantonamenti richiesti e la sistemazione del soprannumero provinciale, considerando distintamente le diverse tipologie di posto (comune/sostegno).

Mobilità insegnanti 2020: tutte le guide, consulenza online e FAQ di OrizzonteScuola

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!