Mobilità docenti 2017, scomparsi codici Comuni: cosa succederà per le graduatorie interne? Lettera

WhatsApp
Telegram

Tra i tanti proclami di vittoria che molti sindacati scuola vantano sui loro siti per l’ intesa sulla mobilità 2017 siglata con il quarto governo loro amico non espressione di un voto popolare, si ci dimentica di citare uno degli ottimi risultati che la triplice ha portato a casa.

VENGONO ABOLITI I CODICI SINTETICI DEI COMUNI. Quali saranno le conseguenze? Graduatorie interne unificate tra scuole distanti centinaia di Km, con magari anche la possibilità ai DS di assegnare i docenti a plessi distantissimi in modo arbitrario? La perdita di tutti i diritti legati al servizio in un certo comune e/o al comune di residenza?

Tutto ciò è perfettamente in linea con la sbandierata intenzione della Dottoressa Ministra di portare avanti gli ambiti e la chiamata diretta e di far perdere i diritti di titolarità ai docenti. E la triplice gongola, che non fosse stato che avevano paura di un super successo del sindacalismo altenativo il mega sciopero contro la 107 della primavera del 2015 neanche lo avrebbero sostenuto. D’ altro canto l’ ambiente da cui deriva la ministrissima lo conosciamo tutti, e nel lontano 1999 quando si sono cominciate a mettere le basi per questa bellissima riforma con la manfrina dell’ autonomia scolastica e dei finanziamenti alle paritarie chi c’ era al governo e da chi era sostenuto chi ha buona memoria lo ricorda benissimo.

Matteo Bavassano

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro