Mobilità, docente su ambito potrà avere titolarità su scuola. Nodo da sciogliere per docenti che non intendono cambiare scuola

Stampa

Salta la parte della bozza del contratto in cui si suggeriva di impedire ai docenti su ambito di poter ottenere titolarità su scuola dopo operazioni di mobilità.

Ricordiamo, infatti, che secondo quanto contenuto nel nuovo contratto, quest’anno tutti i docenti potranno chiedere mobilità da scuola a scuola, oltre che su ambito.

Il contratto, che probabilmente sarà firmato nei prossimi giorni, lascia il docente libero di poter scegliere solo scuole, solo ambiti o entrambi.

Cosa accade se un docente su ambito chiede di essere trasferito su scuola? Secondo le ultime modifiche apportate al contratto, cambierà titolarità trasferendola su scuola. Una possibilità logica, ma che nella bozza iniziale del contratto veniva negata.

Altra questione, invece riguarda i docenti che hanno titolarità su ambito, assegnati ad una scuola ma che non intendono spostarsi.

In questo caso si prefigura una discriminazione rispetto ai colleghi che chiederanno mobilità e avranno possibilità di modificare la titolarità.

Secondo quanto riferito ieri alla redazione da parte del segretario della UIL, Pino Turi, nel contratto il caso in questione non è stato preso in considerazione.

Il motivo starebbe in limiti tecnici nella gestione tramite piattaforma informatica, anche se il Segretario ha chiaramente avanzato il sospetto che alla base ci siano motivazioni di carattere politico.

Nei prossimi giorni sapremo se il nodo verrà sciolto o meno.

Tutto sulla mobilità

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata