Mobilità dirigenti scolastici, Udir: i vincoli sui trasferimenti devono rispettare i diritti legati alla disabilità

Stampa

Comunicato Udir – Vittoria dei legali che seguono gli associati Udir che hanno avuto il diritto all’accoglimento della domanda presentata e rigettata dal Ministero, in ossequio al contratto illegittimo sottoscritto dagli altri sindacati rappresentativi

Dirigenti scolastici, vittoria dei legali Udir: riconosciuto il diritto a usufruire dei benefici sacrosanti connessi al possesso di una grave disabilità nella mobilità sempre negata ai dirigenti vincitori del concorso 2017.

Oggi il Giudice del Lavoro di Torino ha accolto totalmente e integralmente la tesi sostenuta dai Legali Udir, avvocati Ursini e Rinaldi: risulta illegittimo per il Giudice quanto previsto dal bando, ovvero il non riconoscimento della precedenza nella scelta della sede per i vincitori affetti da grave disabilità.

Marcelo Pacifico, presidente nazionale Udir, ha affermato che “siamo molto sodisfatti, oggi viene legittimato quello che riteniamo essere un diritto sacrosanto e innegabile. Grazie ai legali Udir viene ripristinato un diritto: adesso avanti, procediamo con il riconoscimento dei diritti per la perequazione, per lo scudo penale riguardo la sicurezza e per il 100% dei posti vacanti e disponili da destinare alla mobilità interregionale”.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur