Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Mobilità da sostegno a posto comune nella stessa provincia e nello stesso grado di istruzione: è un trasferimento che rientra nella II fase

WhatsApp
Telegram

Il docente che intende passare dal sostegno a posto comune nello stesso grado di istruzione deve presentare domanda di trasferimento

Una lettrice ci scrive:

Sono una docente di sostegno a tempo indeterminato scuola Secondaria II grado che da diversi anni ormai insegna nel sostegno, quest’anno desidero però insegnare la disciplina, ed ho tutti i requisiti per poterlo fare, quali modelli/domande riferite all’ordinanza sulla mobilità dovrò compilare: trasferimento da sostegno a posto comune; passaggio di cattedra, o passaggio di ruolo? ”

Il movimento che interessa la nostra lettrice è un trasferimento in quanto riguarda una diversa tipologia di posto nello stesso grado di istruzione.

Il passaggio di cattedra è, invece, un movimento nello stesso grado di istruzione su una diversa classe di concorso, mente il passaggio di ruolo è il movimento per un grado di istruzione diverso da quello di titolarità.

La docente dovrà, quindi, compilare, nella piattaforma ministeriale Istanze on line, il modulo
relativo al trasferimento nel grado di istruzione di titolarità, nel suo caso per la scuola Secondaria II
grado

Trasferimento provinciale da sostegno a posto comune: in quale fase

Il trasferimento provinciale da sostegno a posto comune rientra sempre nella II fase della mobilità anche se riguarda lo stesso comune di titolarità.

Come chiarisce il CCNI 2022, nell’art.6 comma 2, le operazioni di mobilità territoriale e professionale si collocano in tre distinte fasi:

I fase: Trasferimenti all’interno del comune
II fase: Trasferimenti tra comuni della stessa provincia
III fase: mobilità territoriale interprovinciale e mobilità professionale

Il trasferimento che interessa la nostra lettrice è un movimento inserito nella II fase, identificato dalla lettera Hter come di seguito indicato:

H-ter) trasferimento a domanda nella provincia di titolarità da posto sostegno a posto comune dei docenti senza precedenza anche se il trasferimento è per scuole dello stesso comune

Trasferimento provinciale da sostegno a posto comune: posti disponibili (aliquote)

Il trasferimento provinciale da sostegno a posto comune viene disposto su precise aliquote, variabili nel corso del triennio 2022/23 – 2023/24 – 2024/25, come esplicitato nell’allegato 1 del CCNI 2022:

” […] per quanto riguarda i movimenti di cui al punto H-ter, essi vengono realizzati secondo le seguenti aliquote 100% posti disponibili a.s. 22/23, 75% posti disponibili a.s. 23/24 e 50% posti disponibili a.s. 24/25″

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Nuovi ambienti di apprendimento immersivi per le didattiche innovative proposti da MNEMOSINE – Ente riconosciuto dal Ministero Istruzione