Mobilità, come funzionano i trasferimenti. Il calcolo delle aliquote

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Per le immissioni in ruolo del personale docente viene accantonato il 60% delle disponibilità determinate al termine dei trasferimenti provinciali.

I trasferimenti interprovinciali del personale docente si effettuano dopo quelli provinciali nel limite del 30%.

I passaggi di cattedra e di ruolo (provinciali e interprovinciali) del personale docente si realizzano nel limite del 10%.

Nel caso in cui dalla suddivisione risulti un numero non intero si arrotonderà all’unità il decimale più alto.

Nel caso in cui ci sia un resto decimale pari tra le diverse aliquote:

  • tra trasferimenti e immissioni in ruolo il posto andrà ai trasferimenti
  • tra mobilità professionale e immissioni in ruolo il posto andrà alla mobilità professionale
  • tra trasferimenti e mobilità professionale il posto andrà ai trasferimenti.

Qualora all’esito delle operazioni relative ai passaggi di cattedra e di ruolo residuino ulteriori posti disponibili gli stessi verranno destinati ai trasferimenti interprovinciali, fermo restando il rispetto del contingente previsto per i trasferimenti e per i passaggi.

Mobilità scuola docenti 2018: vademecum compilazione domanda e modelli per dichiarazioni personali

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione