Mobilità, come acquisire una nuova abilitazione per passaggio di ruolo/cattedra?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Approvata le legge di bilancio, diversi lettori continuano a chiederci se sono previsti corsi abilitanti per i docenti già di ruolo, ai fini della mobilità professionale, ossia i passaggi di ruolo/cattedra.

Cosa prevede la legge di bilancio

La legge di bilancio ha abrogato l’articolo 4, comma 3, del decreto legislativo n. 59/2017, che prevedeva l’organizzazione di specifiche attività formative riservate a docenti di ruolo in servizio che consentano di integrare la loro preparazione al fine di poter svolgere insegnamenti anche in classi disciplinari affini o di modificare la propria classe disciplinare di titolarita’ o la tipologia di posto incluso il passaggio da posto comune a posto di sostegno e viceversa, sulla base delle norme e nei limiti previsti per la mobilita’ professionale dal relativo contratto collettivo nazionale

Le predette attività, dunque, sarebbero state poste in essere per permettere ai docenti di ruolo di acquisire le competenze necessarie ai fini della mobilità professionale, ossia dei passaggi di ruolo o cattedra.

Concorso abilitante

La legge di bilancio stabilisce che il concorso, cui si accede con laurea e 24 CFU(oltre che con l’abilitazione), è abilitante per le medesime classi di concorso di partecipazione, per cui questo potrebbe essere uno dei canali per acquisire il titolo necessario (l’abilitazione appunto) per il passaggio di cattedra/ruolo nell’ambito della scuola scuola secondaria, sebbene comporti non pochi sacrifici per i partecipanti.

Corsi abilitanti?

Al momento non è possibile rispondere, considerato che il Miur non si è espresso in proposito, tuttavia potrebbe essere un’ipotesi plausibile.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione