Mobilità ATA, domande su Istanze online dal 1° al 26 aprile [GUIDA MIUR]

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il personale ATA può presentare domanda di mobilità su Istanze online da oggi fino al 26 aprile.  Non deve presentare il modulo domanda cartaceo.

Tramite le stesse funzioni è possibile anche inserire tutte le
autocertificazioni che vanno allegate alla domanda. Gli unici documenti cartacei che devono essere consegnati sono i certificati per i quali non è prevista autocertificazione (ad esempio i certificati delle
A.S.L. o le dichiarazioni di altri uffici o di parenti)

Questa è la pagina che viene visualizzata per un ATA che non ha
ancora inserito domande di movimento.
Sono presenti solo i bottoni per inserire le domande che l’ATA ha
diritto a presentare. “cliccare” sul tasto relativo alla domanda
che si vuole presentare.

Le operazioni

1. Inserimento della domanda: questa è la prima operazione da effettuare.
L’inserimento pone lo stato della domanda a “in bozza”.
Quando la domanda è in questo stato, è possibile utilizzare le seguenti funzioni:
♦ “Aggiorna” : per variare alcune informazioni precedentemente inserite;
♦ “Calcola punteggio” : per visualizzare i punteggi calcolati in base alle voci della domanda;
♦ “Gestione allegati” : per inserire l’elenco dei documenti da allegare alla
domanda;
♦ “Stampa” : per creare la stampa, in formato .pdf, del modulo domanda;
♦ “Invia la domanda” per inviare la domanda al Sistema informativo del MIUR;
♦ “Cancella” : per cancellare la domanda.

6. Invia la domanda.
L’invio pone lo stato della domanda a “inviata”.
Quando la domanda è in questo stato, non è più possibile variarne le informazioni in quanto è stata ufficialmente inviata al sistema informativo del MIUR. Se si desidera variare alcune informazioni, modificare i documenti allegati o cancellare la domanda è necessario prima procedere all’annullamento dell’invio.

ATTENZIONE: se si desidera partecipare alle operazioni di mobilità, dopo l’annullamento dell’invio si deve procedere ad un nuovo invio entro la data indicata nell’art. 2 dell’O.M. relativa al personale della scuola
come termine ultimo per la presentazione delle domande di movimento.

8. Annullamento invio.
L’annullamento dell’invio pone lo stato della domanda a “invio annullato”.
Quando la domanda è in questo stato, è possibile utilizzare le stesse funzioni disponibili per lo stato “in bozza”, quindi, le funzioni disponibili sono le stesse descritte per l’inserimento.

LA GUIDA

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione